Mapei rivenditore


Vendita di collanti della Mapei, acquistali direttamente online è fatteli recapitare a casa tua.

Assistenza Clienti 040 3402684 Assistenza Clienti Mapei

Mapei

Il nome significa “Materiali ausiliari per l’edilizia e l’industria”: Mapei nasce il 12 febbraio 1937 alla periferia di Milano. La sua è la storia di una piccolissima azienda, di una famiglia di imprenditori – gli Squinzi – che l’hanno portata a diventare una multinazionale leader al mondo negli adesivi per l’edilizia. Un successo con un vanto molto particolare: Mapei non ha mai chiuso un bilancio in rosso e non ha mai fatto ricorso alla cassa integrazione.

Nel 1937 l’azienda ha solo tre collaboratori e si occupa inizialmente di pitture, intonaci, materiali per rivestimenti esterni e interni di palazzi, ospedali, aeroporti. È un’idea di Rodolfo Squinzi, il fondatore, a dare a Mapei la prima spinta verso il successo: concentrarsi su una particolare nicchia di mercato, quella degli adesivi per la messa in opera dei pavimenti e rivestimenti.Nella mente di Rodolfo Squinzi la mission di Mapei è chiara: “saper leggere l’andamento del settore degli adesivi e prodotti chimici per l’edilizia e porsi sempre un passo avanti, così da portare al mercato prodotti innovativi che incontrino le sue esigenze emergenti”.

In un primo tempo si producono adesivi per linoleum, quindi per ceramica,materiali lapidei, moquette, pvc e legno. E quando, negli anni Sessanta, il mercato della ceramica italiana esplode vertiginosamente, Mapei è pronta a coglierne le opportunità e riesce a offrire una gamma di prodotti specifici che rendono più veloce e sicura la posa delle piastrelle, sostituendo la tradizionale malta cementizia. La specializzazione nei prodotti rappresenta uno dei punti forti dello sviluppo di Mapei che, col tempo, si occupa anche di altri tipi di adesivi e, inoltre, di sigillanti, malte speciali, impermeabilizzanti, additivi per calcestruzzo.

Nello stesso tempo Rodolfo Squinzi conferma, con l’aiuto del figlio Giorgio, laureato in Chimica Industriale, quello che è un altro dei punti forti dell’Azienda: il miglioramento continuo dei prodotti grazie all’attività di un centro di ricerca sempre più all’avanguardia. Questa scelta consente all’Azienda di affacciarsi sui mercati stranieri esportando in misura crescente i propri prodotti.

Nel 1978 inizia il processo di internazionalizzazione produttiva di Mapei con l’apertura di uno stabilimento in Canada. L’espansione nei cinque continenti prosegue con decisione con Giorgio Squinzi, anche dopo la scomparsa del padre nel 1984, e si concretizza con l’apertura di una serie di stabilimenti produttivi nei punti strategici del mercato mondiale dell’edilizia. Questa espansione segue una strategia precisa: ogni stabilimento deve riflettere la cultura industriale del luogo in cui sorge e quindi deve essere canadese in Canada, francese in Francia, americano negli Stati Uniti, ecc.

Tra le più recenti e prestigiose acquisizioni ricordiamo quella, nel 2002, di Sopro, uno dei principali produttori tedeschi di prodotti chimici per ledilizia. L’idea che si è dimostrata vincente è che solo chi vive la cultura locale può essere il giusto interprete delle esigenze delle persone che operano in quella determinata zona. Inoltre, ogni stabilimento ha bisogno di un proprio laboratorio di ricerca per garantire il controllo di qualità del prodotto visto che la qualità è molto legata anche al tipo di materie prime che si utilizzano in loco.

L’internazionalizzazione dell’Azienda produce una crescita quasi verticale del fatturato. E porta Mapei a essere conosciuta in tutto il mondo, dalle Americhe al Far-East, dall’Europa all’Oceania, dal Medio Oriente all’Africa.Nel 1994 viene acquisita in Italia Vinavil, l’azienda della “colla bianca”. Si tratta per Mapei, che è tra i principali clienti di Vinavil, di una importante integrazione a monte nelle materie prime strategiche (i polimeri di acetato di vinile) che le permette di allargare la gamma dei prodotti.Comincia una nuova fase di sviluppo che prosegue anche nel terzo millennio con ulteriori acquisizioni, sia sul fronte della produzione di prodotti finiti sia su quello dell’integrazione nella produzione delle materie prime strategiche.

Entrano così nel Mapei Group una cementeria in Polonia, la Gorka Cement,un’industria estrattiva di sabbia pregiata in Italia, la VA.GA., e, per ultimo, nel 2006, un produttore tedesco di materiali bituminosi, la Rasco Bitumentechnik. Ed entra in azienda anche la terza generazione degli Squinzi. Oggi il mondo Mapei è costituito da 63 diverse società e 56 stabilimenti di produzione attivi in 25 paesi in tutto il mondo.

Altre aziende di Collanti ed edilizia

  • Kerakoll Collanti ed edilizia Compra online
  • Mapei Collanti ed edilizia Compra online
  • Profilpas Collanti ed edilizia Compra online
  • Progress profiles Collanti ed edilizia Compra online
Clicca qui
per contattarci

Ultime news

Arredo bagno con il fai-da-te Per arredare il vostro ambiente bagno non occorrono molti soldi, spesso, le idee...