Archivi categoria: Bagno Disabili

Normativa bagno disabili: oltre le Barriere

I sanitari bagno e gli ausili per disabili sono progettati e prodotti per fruitori diversamente abili per renderne possibile l’utilizzo in totale sicurezza e in autosufficienza anche a persone con difficoltà motorie nel rispetto delle norme e dignità della persona.

I dettami della normativa in fatto di sanitari per fruitori diversamente abili pone delle precise regole e misure che gli architetti devono seguire al fine di progettare un bagno che vada oltre le barriere della disabilità. Alcuni accorgimenti, nella disposizione e nella forma dei sanitari da adottare, sono intuitive. Per esempio, nel momento in cui entrate in un bagno per fruitori diversamente abili vi accorgerete che:

I wc sono pensati proprio al fine di consentire il trasferimento dalla carrozzina o agevolare il movimento di alzarsi e sedersi. Per questo sono realizzati più alti dei comuni sanitari e ci sono modelli dotati di un’apertura frontale per facilitare l’igiene personale con doccetta (funzione bidet); images (4)

I lavabi sono di tipo sospeso, ergonomici, con bordo anteriore concavo per facilitare l’uso e possono essere dotati di meccanismi manuali o pneumatici per la declinazione;

La rubinetteria presenta una leva clinica, elettronica o temporizzata.

Inoltre, accanto ad ogni apparato igienico deve essere installato un adeguato corrimano o maniglione per consentire il trasferimento e l’uso anche a persone con ridotta o impedita capacita motoria.

Obiettivo dei decreti (D.P.R.) n. 384/78 e 236/89 il cui campo di azione nonché le indicazioni tecniche di riferimento sono contenute nella circolare ministeriale L.L. P.P. n. 1669, è quello di regolamentare le condizioni di vivibilità e sicurezza di ogni ambiente abitativo, sia pubblico che privato.

Ciò che in particolare interessa la presente analisi è la disciplina e la regolamentazione dei requisiti ritenuti indispensabili per la sicurezza dei servizi igienici riservati ai Disabili.

Se volessimo sintetizzare gli obblighi di norma, essi si riducono a poche prescrizioni che sinteticamente sono:

Zona Lavabo: Il lavabo deve essere di tipo a mensola, con bordo anteriore a 80 cm dal pavimento con spazio libero sotto almeno 70/75 cm. Lo spazio di avvicinamento deve essere di 80 cm, il rubinetto deve essere del “tipo a leva” e lo specchio deve essere fruibile per tutti (bambini o chi seduto su sedia rotelle) quindi o abbassato vicino a bordo o reclinabile.

Zona wc: Il wc deve avere altezza della seduta a 45/50 cm, preferibile del tipo sospeso, deve sporgere dal muro 75/80 cm per l’accostamento della carrozzina e posizionato a 40 cm dalla parete con spazio di manovra dall’asse minimo 100cm, sono da prevedere maniglioni orizzontali su un lato e ideale una barra ribaltabile sull’altro, posti a 80 cm, pulsante di scarico e portarotolo in posizioni comode e facilitate – obbligo di campanello.

images (6)

Zona doccia: In caso di doccia, il piatto deve essere filo pavimento e consigliato un sedile posto a 50 cm da terra e prevedere maniglioni posti a 80 cm.

Verso una fruizione completa: Accessibilità, Visibilità e Adattabilità

Alla normativa descritta in precedenza occorre però accorpare il decreto 236/89 che introduce per la prima volta i concetti di accessibilità, visibilità e adattabilità. Si tratta di criteri progettuali che discriminano in maniera precisa il tipo di intervento a seconda delle tipologie abitative.

Il concetto di accessibilità rappresenta il grado più alto di utilizzo dello spazio costruito. Per accessibilità s’intende la possibilità, anche per persone con ridotta o impedita capacità motoria o sensoriale, di raggiungere l’edificio e le sue singole unità immobiliari, di entrarvi agevolmente e di fruirne spazi e attrezzature in condizioni di adeguata sicurezza e autonomia.

La normativa prevede che debba essere garantita l’accessibilità: per i percorsi esterni e le parti comuni di tutti gli edifici e, inoltre, che sia accessibile   almeno il 5% degli alloggi di edilizia residenziale sovvenzionato (con un minimo di un’unità immobiliare per ogni intervento); per gli ambienti destinati ad attività sociali (come quelle scolastiche, sanitarie, culturali,   sportive); per gli edifici sedi di aziende o imprese soggette alla normativa sul collocamento   obbligatorio.

Nelle strutture destinate ad attività sociali e limitatamente ai servizi igienici, il requisito s’intende soddisfatto se almeno un servizio igienico per ogni livello utile dell’edificio, è accessibile alla persona su sedia a rotelle. Negli edifici sedi di aziende e imprese, invece, deve poter essere accessibile almeno un servizio igienico per ogni nucleo di servizi igienici previsto.

images (7)

Il secondo termine che aggiunge una caratteristica in più al macro concetto di fruibilità è quello di visibilità.

Con questo termine si vuole indicare un più ridotto grado di fruibilità dello spazio, limitando l’accessibilità ad alcune parti dell’edificio (quelle di relazione e i locali igienici). Ogni unità immobiliare, qualsiasi sia la sua destinazione deve essere visitabile in particolare gli edifici residenziali (di cui non sia già stata richiesta l’accessibilità). Questo criterio si ritiene soddisfatto se: una persona in carrozzina può raggiungere gli alloggi; accedere alla zona soggiorno pranzo e ad un servizio igienico. Nei luoghi di lavoro; servizio ed incontro sono visitabili gli spazi in cui il cittadino entra in rapporto con la funzione ivi svolta. Nel locale igienico, la persona in carrozzina può arrivare in prossimità del lavabo e del WC (anche senza l’accostamento laterale per la tazza WC e frontale per il lavabo).

Infine, il termine adattabilità, completa il superamento delle barriere.

Per adattabilità si intende la possibilità di modificare nel tempo lo spazio costruito a costi limitati allo scopo di renderlo completamente ed agevolmente fruibile anche da parte di persone con ridotta o impedita capacità motoria o sensoriale. Questo criterio non stabilisce pertanto dei requisiti dimensionali da attuare al momento, quanto la possibilità di garantire in futuro la completa accessibilità. Detto criterio si applica a tutti gli edifici per i quali non sia già richiesta l’accessibilità o la visitabilità. Nei casi di adeguamento è consentita l’eliminazione del bidet e la sostituzione della vasca con una doccia a pavimento al fine di ottenere anche senza modifiche sostanziali del locale, uno spazio laterale di accostamento alla tazza WC e di definire sufficienti spazi di manovra. images (3)

Le prescrizioni normative, se seguite alla lettera, contribuiscono a regolamentare dei criteri per cui il concetto di disabilità tende a sfumare per accedere a quello di abilità. Occorre che nella fruizione dell’ambiente-bagno tutti i fruitori siano a proprio agio.

Il rispetto di questi criteri garantisce la soddisfazione e il comfort di un fruitore diversamente abile.

Ponte Giulio: la vostra vasca da bagno con porta funzionale

Entrare nella vasca è diventato un problema? Riconoscete di aver difficoltà a muovervi ed ogni volta che vorreste fare un bagno avete paura di cadere?

Abbandonarvi ad un bel bagno caldo è il momento della giornata più rilassante che deve essere vissuto a pieno con serenità e piacere, non deve trasformarsi in un momento di tensione e di pericolo. Per ovviare a questo scomodo inconveniente e ritornare a pensare al bagno caldo come ad un istante da vivere nel più totale relax vi consigliamo, qui di seguito, delle comode soluzioni design per una fruizione in completa sicurezza del vostro bagno.

Grazie agli eleganti e funzionali modelli di vasca da bagno presentati dall’azienda Ponte Giulio, la struttura della vostra vasca si trasformerà totalmente, ottimizzandone la sua fruibilità.

Si tratta, infatti, di un modello di vasca in cui è stato inserito un pratico sportello che vi permetterà di entrare comodamente nella vostra vasca in tutta semplicità e sicurezza, evitando rovinose cadute o di scivolare durante lo scavalcamento abituale che le vasche tradizionali richiedono. Questa soluzione va incontro, soprattutto, a fruitori che presentano particolari condizioni fisiche mobilità come nel caso di anziani e disabili.

Il piacere di un bagno tonificante e rilassante come anche la più semplice operazione di igiene quotidiana diventano, grazie all’utilizzo di vasche anziani e vasche disabili con porta, semplici, naturali in assoluta sicurezza e autonomia. Anche a chi le condizioni fisiche non lo permettono la vasca garantirà intimità e confort. Tutte le vasche sono pensate per limitare al minimo i controlli e le manutenzioni offrendo per contro molteplici possibilità di personalizzazione.

Tutto questo per soddisfare ogni tipo di necessità sia essa legata all’ambiente ove verrà installata, spesso con poco spazio, ma anche alle condizioni fisiche e di salute dell’utilizzatore finale. La vasca ad accesso facilitato semplifica la vita a chi la utilizza, che spesso la usa come doccia, ma anche a chi lo assiste.

Tutte le vasche con porta Ponte Giulio sono rigorosamente Made in Italy sia nei componenti sia nelle lavorazioni. L’azienda propone numerose tipologie di vasche bagno disabili ed anziani. Grazie a gradini bassissimi, porte che si aprono verso l’esterno o l’interno, seggiolini ergonomici, maniglioni di sostegno e piani anti-sdrucciolo queste vasche rappresentano un vero e proprio ausilio per disabili ed anziani, mantenendo comunque intatte le caratteristiche di qualità e design. Inoltre, le vasche con porta realizzate da Ponte Giulio presentano, a scelta del cliente, un’apertura verso l’interno oppure verso l’esterno.

                                                   thumb (1)            thumb

Ma scopriamo insieme i vantaggi che questi eleganti modelli di vasche firmate Ponte Giulio apportano nel vostro bagno e alla vostra vita quotidiana.

L’assenza di elementi sporgenti, grazie all’apertura verso l’interno, e la larghezza di cm 75 permettono alla vasca il passaggio nei corridoi e nelle porte senza difficoltà non sacrificando spazio ad altri sanitari ed accessori bagno.

Uscire ed entrare nella vasca è semplice. L’ampia area disponibile nel piano antiscivolo e la seduta funzionale e spaziosa elimina infatti ogni difficoltà, anche con lo sportello aperto.

L’entrata avviene attraverso movimenti naturali e semplici, pure in presenza di eventuali difficoltà motorie. Per facilitare l’alzata dalla vasca, Ponte Giulio ha previsto anche l’inserimento di un maniglione supplementare, pensato appositamente per i bagni anziani e disabili, che agevola il movimento.

                                                         vasca_apertura_ponte_giulio_int               vasca_apertura_ponte_giulio_est

Le vasche sono realizzate in vetroresina bianca e possono anche essere corredate da un miscelatore meccanico con deviatore per erogazione, bocca di riempimento o per telefono doccia con flessibile.

La vasca anziani e disabili Ponte Giulio viene fornita completa di pannello frontale e laterale destro o sinistro a seconda delle richiesta dell’ordine.

La vasca è dotata di un sistema d’apertura facilitato con leva a comando meccanico. La porta della vasca è inoltre ampia e l’accesso comodo.

Le vasche per anziani e disabili di Ponte Giulio offrono al loro interno un ampio spazio che permette di entrare in piedi ma anche sedendosi sul bordo o addirittura trasferendosi da altra seduta.
In pratica è possibile sfruttare il vano in tutta la sua ampiezza in totale sicurezza e in completo relax.

Lo sportello della vasca, inoltre, particolarmente grande, permette di acquistare gran parte dello spazio di appoggio. Usare la vasca anziani, così come la vasca disabili, è molto semplice. Dopo essersi seduti è sufficiente ruotare le gambe, utilizzando anche il valido sostegno costituito dall’ausilio posizionato all’interno della vasca stessa. L’uso della doccia disabili, anche in posizione eretta, è reso sicuro e confortevole grazie alla maniglia reggi doccia ed allo spazio ampio del piano antiscivolo di cui è provvista la vasca nel piano d’appoggio.

Questi sono i vantaggi a cui andrete incontro al momento dell’acquisto di una vasca da bagno Ponte Giulio! La soluzione con cui sono realizzate le vasche ad apertura laterale dell’azienda, è particolarmente indicata per rendere più facile l’operazione proprio di apertura e chiusura della vasca da parte di un operatore nel caso in cui si tratti di un anziano o una persona con difficoltà motorie.

Ponte Giulio semplifica il vostro piacere di relax in tutta sicurezza!

Benessere, cura e ospitalità: tre concetti per l’ambiente-bagno firmato Ponte Giulio

La sicurezza nel bagno è certamente importante e degna di attenzione, ma essa diventa un elemento prioritario, determinante e imprescindibile quando si tratta di realizzare un ambiente-bagno per fruitori non autosufficienti.

A questo proposito vorremmo presentarvi un’azienda che ha sviluppato un concetto di ospitalità dedicato proprio a utenti poco autonomi. Questo concetto fa parte della cultura di Ponte Giulio, azienda impegnata da decenni nello sviluppo di prodotti adatti a garantire un uso sicuro del bagno ed abbattere ogni barriera. In questa direzione si muove proprio il progetto BagnoSicuro, della ditta Ponte Giulio S.p.A., che raccoglie tutte linee di attrezzature dedicate all’accessibilità del bagno a trecentosessanta gradi.

La zona Wc del bagno è particolarmente delicata quando si deve garantire l’autonomia dell’utenza. I sanitari bagno e gli ausili disabili e anziani che vengono inseriti in questo angolo, completato dal bidet, sono finalizzati a rendere possibile, in completa sicurezza, lo svolgimento delle funzioni in autonomia anche a persone con difficoltà di movimento.

Ponte Giulio ha colto con grande sensibilità gli effetti del rapido cambiamento della popolazione che stanno determinando una profonda trasformazione nel mondo dell’arredo bagno. Le aziende ed i progettisti più accorti, attraverso il metodo della progettazione inclusiva, operano affinché i loro prodotti, gli accessori e servizi rispondano alle necessità del più ampio pubblico possibile, al fine di soddisfare contemporaneamente i bisogni di più generazioni di utenti.

                   download      images (2)              images (4)

Con il progetto“Bagno sicuro”, il marchio Ponte Giulio propone un’ampia ed articolata offerta di soluzioni e prodotti: ausili, sedute per doccia, vasca o lavabo, complementi, vasche con porta e sanitari utili per arredare, o semplicemente adattare, qualunque ambiente bagno ad ogni esigenza, senza distinzioni di età o abilità. Accessori bagni progettati anche da designer importanti e costruiti per affermare che la sicurezza del bagno riguarda sia gli ambienti domestici che quelli delle comunità.

Con questo progetto la Ponte Giulio è riuscita a dimostrare come la sicurezza del bagno possa facilmente coniugarsi con bellezza e funzionalità ed entrare a casa vostra o in qualsiasi struttura a prezzi davvero competitivi! Della sicurezza per l’ambiente-bagno Ponte Giulio ne ha fatto la propria missione perché l’esperienza di fruire un ambiente privo di barriere e sicuro sia la premessa per una sensazione di benessere.

Inoltre, questo marchio è attento anche all’igiene di persone non autosufficienti, spesso anziane, elemento indispensabile per migliorare la qualità della vita. Per questo tipo di assistenza, svolgono un ruolo fondamentale il personale, una metodologia di lavoro corretta e soprattutto degli strumenti di lavoro adeguati, al fine di rendere ottimale l’intero processo assistenziale.

                        images (1)          download (1)

Ponte Giulio offre una selezione di prodotti articolata all’indispensabile per allestire ambienti destinati al bagno assistito; soluzioni diverse che corrispondono alla stessa esigenza il lavaggio e cioè l’igiene di persone autonome, momentaneamente inabili, o con limitate capacità di movimento dovute a malattia o età.

Per questi motivi è stata creata una proposta di prodotti ad uso professionale per la cura e il lavaggio di persone con problemi di mobilità. Ausili bagni per disabili ed anziani progettati per rispondere ad ogni tipo di esigenza. Nella linea “Bagno Assistito” rientrano vasche anziani e vasche disabili, cabine doccia, sollevatori bagno anziani e disabili, barelle doccia, seggiolini bagno anziani e seggiolini bagno disabili per rendere molto più semplice il movimento all’interno di bagni. Accanto a questi prodotti molto specifici, la proposta Ponte Giulio contempla anche sedute per doccia, vasca o lavabo, complementi e sanitari utili per organizzare gli ambienti bagno di ospedali o RSA.