Miscelatori rompigetto, risparmiare con l’acqua

Ebbene sì, la scelta dei miscelatori costituisce il primo passo verso il risparmio energetico di acqua e luce. 

Oggigiorno le aziende specializzate nella produzione di rubinetteria, propongono svariati modelli di miscelatori per lavabo bagno che uniscono al concetto di design, quello di efficienza legata al risparmio energetico.

In questo articolo andremo ad approfondire le caratteristiche del rompigetto aeratore, dove si applica, come si inserisce e che tipo di manutenzione richiede, infine, valuteremo i prezzi per una scelta consapevole.

rompoigetto disegno

Sappiamo bene che l’estetica gioca un ruolo di primo piano quando si pensa di inserire nell’ambiente bagno una rubinetteria elegante, pratica e in perfetta coordinazione con lo stile che è stato conferito alla sala da bagno ma, occorre pensare anche ad optare per miscelatori intelligenti.

Il miscelatore intelligente è stato ideato per un consumo controllato dell’acqua ed è realizzato con valvole speciali che ne regolano il flusso, allo scopo di ridurre i consumi senza rinunciare al comfort di un flusso abbondante e ben bilanciato.

Il miscelatore rompigetto presenta delle caratteristiche importanti. In primis è integrato al rubinetto del lavabo, quindi praticamente invisibile, quindi si tratta di una sorta di valvola che miscela aria e acqua, senza influire sulla pressione e i consumi sono ridotti di circa la metà!

Quindi, ragionando in questi termini, non soltanto si risparmia acqua preziosa ma, si usa anche meno energia per riscaldarla. Da questo miscelatore rompi getto possiamo trarre ben due vantaggi contemporaneamente: un lato positivo dal punto di vista economico e, un vantaggio importante per l’ecologia e l’ambiente. Possiamo affermare che la tecnologia del miscelatore rompi getto è sia intelligente, sia eco-sostenibile!

Come tutte le valvole e i componenti di rubinetteria, anche il miscelatore rompigetto necessita un minimo di manutenzione se si vogliono mantenere sempre bassi i consumi e, soprattutto, il miscelatore sempre efficiente e funzionante. Il miscelatore rompigetto non è altro che una valvola che potete acquistare in tutti i rivenditori di componenti idraulici e si posiziona, mediante apposita avvitatura, nell’uscita del rubinetto stesso. Bastano pochi gesti per inserirlo e chiunque si intenda un po’ di fai-da-te può provare a metterlo.

Il miscelatore rompigetto o frangigetto, è uno strumento davvero economico ma che permette di risparmiare realmente tanto, aumentando il vostro confort del lavaggio.

Se osserviamo attentamente il rompi getto, vediamo che si compone di una sorta di dado filettato per agevolarne l’avvitatura alla bocca del rubinetto e, dall’altro lato troviamo una fitta e leggera rete da cui l’acqua viene filtrata.

È davvero importante mantenere sempre pulito questo piccolo ma prezioso componente perché è soggetto a riempirsi di calcare, sabbia, terra e altri frammenti che possono circolare nelle tubature. Per una pulizia ideale bastano pochi gesti. Occorre semplicemente smontare il rompi getto avvalendosi dell’avvitatura e, metterlo in ammollo con del prodotto anti-calcare per una mezz’ora, quindi strofinatelo con un vecchio spazzolino per assicurarvi che tutti i fori siano liberi da calcare. Successivamente basterà rimontarlo con cura e procedere a questo tipo di manutenzione una volta al mese. Se non riuscite a svitare il rompigettto a mani nude, aiutatevi con delle pinze da idraulico oppure con un panno.

ropigetto funzionamento

Vogliamo precisare che la larghezza del dado rompigetto non è universale ma occorre misurare la bocca del miscelatore e chiedere al vostro rivenditore di fiducia che saprà consigliarvi il modello ideale per il vostro miscelatore.

Sarebbe utile, per massimizzare il risparmio, pensare di installare un componente rompigetto in ciascun rubinetto della casa. Questa operazione consentirebbe un risparmio annuale di circa il 30% dei consumi senza dispositivi di filtraggio dell’acqua.

Inoltre, se pensate che installare un rompigetto su un rubinetto ha un costo davvero irrisorio, il vantaggio è massimo! In base ai modelli, il prezzo di un aeratore rompigetto per miscelatore variano da 1,50 euro sino a cifre più elevate ma sempre contenute, intorno alle 15 euro.

Tutto dipende dalle dimensioni, dal materiale e dalle caratteristiche che lo stesso rompigetto possiede.

Come per gli altri accessori bagno, anche il rompigetto è un oggetto che va abbinato allo stile del miscelatore, al materiale e, al colore. Per questo motivo, oggi in commercio trovate anche i modelli di rompigetto cromati affinché tutto sia coordinato esteticamente allo stile del vostro ambiente-bagno.

Oggi, diverse aziende hanno inserito questo comodo strumento all’interno di un kit a risparmio idrico, in cui trovate diversi modelli di riduttori di flusso e valvole rompigetto  non soltanto per il lavabo ma, anche riduttori di flusso per doccia!

Riassumendo le funzioni e i benefici che possiamo trarre dall’installazione di un rompigetto aeratore, possiamo affermare che permette un’ottimale diffusione dell’acqua a portate ridotte, è raccomandato per l’applicazione di rubinetteria per bagni pubblici in serie (bagni pubblici esposti con elevato passaggio di utenti), agevola la compensazione della pressione per un flusso costante da 0.8 a 6 bar, facilita l’alimentazione uniforme di acqua per tutte le uscite, è getto privo di schizzi perché il flusso è controllato, il filtro anti-intasamento integrato filtra i sedimenti e le particelle e il mono-inserto virtualmente infrangibile garantisce una maggiore durata di servizio.

Assicuratevi che i materiali utilizzati per realizzare il rompigettto aeratore siano idonei per il contatto con acqua potabile per il consumo umano.

Ultimo piccolo accorgimento: fate attenzione a non confondere questi inserti con gli aeratori standard che hanno la funzione di filtro, i quali non riducono i consumi ma svolgono il semplice compito di filtrare l’acqua.

miscelatore rompigetto

Bastano pochi e semplici gesti per salvaguardare l’ambiente e la nostra bolletta, è sufficiente controllare i consumi e valutare qualche piccolo accorgimento. Le buone pratiche ambientali si attuano già a partire dalla vita quotidiana e la scelta di avvalersi di tecnologie e supporti che consentono un maggiore risparmio delle risorse naturali è un modo per migliorare la propria qualità di vita.

Altri semplici gesti che aiutano l’ambiente sono: preferire la doccia al bagno, fare attenzione allo scarico del WC, verificare periodicamente il funzionamento degli impianti domestici e inserire riduttori di flusso in rubinetti e docce perché è possibile risparmiare fino al 40% dell’acqua che i sanitari utilizzano. Il riduttore di flusso è uno strumento piccolo ma che può fare tanto per le nostre tasche e per l’ambiente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *