Archivi categoria: Produttori

Expo 2015: speciale arredo bagno

L’expo 2015 di Milano si rivela una grande vetrina anche per quanto riguarda l’arredo bagno e i marchi italiani.

Diverse aziende di risonanza nazionale hanno preso parte al grande evento organizzato a Milano per esporre e far conoscere il Made in Italy dell’arredo bagno in tutto il mondo. Due grandi marchi dell’arredo bagno, in particolare, sono presenti negli stand dedicati all’architettura e all’arredo di interni.

Per il marchio Rubinetteria Giulini è proprio una grande occasione per far conoscere a tutti i professionisti del settore i propri prodotti e, per sviluppare interessanti occasioni di collaborazione e lavoro con altri rinomati marchi dell’arredo bagno internazionale.

Dagli accessori al contract, Rubinetteria Giulini si mette in mostra e declina lo stile dei suoi prodotti per incontrare architetti, designer, progettisti e i protagonisti nel settore dell’arredo bagno e far conoscere il proprio marchio a livello internazionale.

Diversi sono i temi elaborati al fine di aprire al grande pubblico le grandi porte dell’arredo bagno: dalla scelta dei materiali, passando agli elementi d’arredo e agli accessori, alle opportunità nel contract per Expo 2015, fino a toccare il design italiano e, la sostenibilità ambientale. Rubinetteria Giulini illustra i propri cataloghi, declina i materiali, presenta le novità e propone soluzioni, consigli e suggerimenti ai presenti riguardo l’arredo bagno e la sostenibilità ambientale.

Ricordiamo, infine, oltre all’importante evento italiano dell’Expo 2015, aperto fino alla fine di Ottobre 2015, altri rilevanti e imperdibili appuntamenti nazionali ed internazionali per conoscere le ultime novità in fatto di arredo bagno sono: L’Habitat Expo a città del Messico, dal giovedì 28 al sabato 30 maggio 2015, Cersaie, dal 28 Settembre al 2 Ottobre 2015 a Bologna, la Feria del Mueble de Zaragoza, in Spagna, dal mercoledì 20 al sabato 23 gennaio 2016, il Salone del Mobile Milano, dal martedì 12 al domenica 17 aprile 2016.

Un altro importante brand venduto in Italia, è il marchio Duravit, presente tra i fornitori ufficiali del Padiglione Germania.  Duravit è protagonista tra i marchi d’arredo bagno a Expo Milano 2015 presentando gli esclusivi bagni di quest’area con i suoi prodotti sostenibili disegnati da Matteo Thun. Caratterizzato dal titolo “Campi di Idee”, il Padiglione Germania proporrà al visitatore una sintesi delle innovative soluzioni dei produttori tedeschi in tema di alimentazione del futuro.

expo logo e motto

Il tema centrale di Expo Milano 2015 è “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita“. Questo tema offre numerose possibilità di sviluppo e ci si aspettano risposte eco-sostenibile alle sfide future della fornitura alimentare globale e non solo. Ecco perché la grande esposizione è stata progettata come un “parco agro-alimentare sostenibile”. Il Padiglione tedesco, in particolare, è chiamato ‘Campi di idee’, ed è aperto, caldo, accogliente e stravagante, mettendo in evidenza il suo motto ‘Siate attivi!’

I visitatori potranno farsi un’idea delle proposte innovative provenienti dalla Germania per il futuro del cibo e dell’eco-sostenibilità.

Il marchio Duravit presenta, in special modo la linea di orinatoi denominata DuraStyle. Il marchio tedesco Duravit è stato coinvolto nella pianificazione di una fase iniziale cioè, che modelli adottare per una grande struttura quando occorre dotarla di bagni ed ha elaborato, con particolare attenzione, delle idee di prodotto sostenibili.

Un esempio è proprio l’innovativo modello di toletta DuraStyle Rimless che offre un perfetto lavaggio della superficie interna del water, anche con davvero piccoli volumi di acqua rispettando, così,  il concetto di risparmio energetico.

DuraStyle rimless rappresenta quindi l’uso sostenibile dell’acqua in bagno ed è anche una linea di orinatoi innovativa firmata DuraStyle. Il vaso Rimless della serie DuraStyle, ad esempio, garantisce una pulizia accurata grazie all’assenza di brida, persino con quantità d’acqua ridotte. Anche gli orinatoi DuraStyle mettono in primo piano il consumo sostenibile di acqua: a seconda del programma di sciacquo scelto, l’orinatoio necessita da 0,5 a 2,1 litri d’acqua. Unitamente alla tecnologia Rimless, il sedile elettronico con funzione bidet Senso Wash garantisce un lavaggio delicato con acqua e offre massimo comfort per la persona. Inoltre, la tecnologia Senso Wash offre una pulizia delicata dopo aver usato la toilette per una maggiore comodità personale e per garantire la massima igiene a chi userà il bagno successivamente.

Se vogliamo tirare le somme, dalle idee esposte dai migliori produttori di arredo bagno si evince che le proposte vertono per progettare una casa del futuro che sia eco-sostenibile, che rispetti l’idea di “arredo attivo”, cioè che porti avanti il concetto di unire fruibilità, confort e risparmio.

Per questo motivo l’Expo 2015 di Milano ospita la seconda edizione di “Green Utopia-Milano Expo 2015“, evento dedicato proprio all’architettura eco-sostenibile. La seconda edizione di Green Utopia è proprio la giusta occasione per riflettere sul rapporto tra ambiente costruito e sostenibilità ambientale.

bagno ecosotenibile

D’altronde, la nostra è un’epoca definita della “modernità liquida” in cui “la mobilità è il valore più grande” come afferma il celebre sociologo polacco Bauman. Inoltre, questa à parallelamente anche un’epoca in cui è indispensabile approcciarsi ad ogni aspetto con un modus operandi davvero attento alla sostenibilità se vogliamo lasciare ai nostri figli un’eredità ambientale vivibile.

Le caratteristiche indispensabili che la rubinetteria del vostro bagno deve possedere

Avete mai pensato a quali caratteristiche la vostra rubinetteria debba possedere? Quali sono le vostre attese in fatto di miscelatori? A quali esigenze deve rispondere una rubinetteria completa e garantita nel tempo?

Perché una rubinetteria sia composta da elementi che durino nel tempo e che agevolino le vostre azioni quotidiane, ecco qui di seguito quali sono le caratteristiche che noi riteniamo indispensabili per un rubinetto del vostro ambiente-bagno: affidabilità parti meccaniche; disponibilità di ricambi nel tempo; lucentezza perpetua come i vecchi rubinetti di una volta, anche dopo l’uso di prodotti aggressivi e facilità nella pulizia.

Manutenzione e pulizia della vostra rubinetteria

Per godersi più a lungo la propria rubinetteria, occorre valutare dei piccoli accorgimenti che riguardano la manutenzione e le raccomandazioni per la pulizia. Seguite questi preziosi dettagli per mantenere i vostri miscelatori sempre funzionanti e i componenti della vostra rubinetteria sempre belli come al momento dell’acquisto! Utilizzate, in primis, dei detergenti non aggressivi perché quelli troppo acidi possono danneggiare le superfici, possono anche influenzare il funzionamento interno del prodotto.

images (3)

Evitate di commettere errori quando si lotta contro il calcare e lo sporco: se il trattamento non è corretto può provocare danni ed è escluso dalla garanzia. Non spruzzate detergenti direttamente sui miscelatori o sulle docce, invece spruzzate dei detergenti su un panno morbido e utilizzare questo per pulire la superficie. Pensate a sciacquare i miscelatori e le docce dopo la pulizia con acqua pulita e non utilizzate detergenti a base di acido cloridrico, acido formico, candeggina o acido acetico, in quanto questi possono causare danni significativi.

I nostri consigli per risparmiare acqua nell’ambiente-bagno

Tutelare l’ambiente risparmiando è davvero un gesto semplicissimo! Tutti possono risparmiare acqua attraverso piccoli accorgimenti. È strabiliante come spesso semplici e pochi gesti possano contribuire a tutelare il nostro ambiente e ridurre il consumo energetico. A volte si tratta di mettere in atto innovazioni tecnologiche, in altre invece basta solo sostituire una guarnizione. Inoltre incidono anche piccole modifiche delle nostre abitudini. Risparmiare acqua sta diventando sempre più essenziale. L’urbanizzazione, l’industria e le crescenti necessità della popolazione competono con le scarse risorse di acqua potabile.

Il seguente elenco riporta alcune strategie a favore dell’ambiente e del vostro portafoglio

Scegliete una rubinetteria con rompigetto integrato nella bocca di erogazione del miscelatore perché arricchisce l’acqua di aria, riducendo così il consumo di acqua del 60 percento fino a circa cinque litri al minuto, assicurando lo stesso comfort. Ancora, scegliete componenti in plastica elastica, che reagisce automaticamente alla diversa pressione dell’acqua, modificando la propria forma e ne limita il flusso dell’acqua.

Grazie a uno speciale dispositivo di regolazione del flusso e agli appositi ugelli del getto anche sotto la doccia è possibile risparmiare fino al 60 percento di acqua rispetto ai tradizionali miscelatori. Questo è reso possibile dalla tecnologia di regolazione, che utilizza una sorta di anello che reagisce in maniera flessibile alla pressione dell’acqua. Se la pressione è alta, l’anello rimpicciolisce l’apertura, se è bassa la ingrandisce, mantenendo costante il consumo idrico. Dovendo riscaldare complessivamente meno acqua, l’intelligente tecnologia ecologica contribuisce a risparmiare energia.

Inoltre, indipendentemente dai componenti della vostra rubinetteria, è possibile risparmiare nel lavarsi le mani, nel lavarsi i denti e, nel farsi la barba senza lasciar scorrere l’acqua.

Infatti, a seconda del rubinetto vanno persi dai 5 ai 20 litri d’acqua al minuto! Chiudete il rubinetto durante queste operazioni oppure utilizzate un bicchiere. Per la rasatura con il pennello basta riempire il lavabo con poca acqua prima di iniziare.

images (4)

Ricordatevi, inoltre, che un rubinetto che gocciola consuma migliaia di litri d’acqua all’anno! Un rubinetto che gocciola sembrerebbe a prima vista non incidere sulla fattura dell’acqua. Ma sommando questo consumo extra per tutte le famiglie, si va a generare per i comuni un inutile surplus di acqua che deve essere trattata. Pensate all’ambiente e fate sostituire la guarnizione del rubinetto quanto prima!

Preferite il miscelatore monocomando anziché il miscelatore a due maniglie.

Il miscelatore monocomando consente, infatti, di regolare molto più velocemente la temperatura dell’acqua rispetto al miscelatore a due maniglie, sprecando così meno acqua nello scarico.

Fare il bagno e, quindi riempire una vasca fa consumare almeno 140 litri! Con la doccia, invece, si consuma molto meno acqua, soprattutto se si utilizza un soffione doccia con tecnologia ecologica. E, per risparmiare ancora di più sotto la doccia è possibile installare la doccetta che consuma solo 6 litri al minuto. Facendo una doccia di tre minuti si consumano solo 18 litri d’acqua, e il piacere è comunque garantito.

Avete mai pensato che una gran parte di acqua potabile è utilizzata nello sciacquone del WC?

In questo caso vale assolutamente la pena installare un tasto di stop o uno sciacquone a doppio pulsante, poiché per i “bisogni piccoli” basta una quantità d’acqua di 3 litri. Si possono così risparmiare fino 10.000 litri di acqua potabile all’anno a persona (che corrispondono a dieci metri cubi: la fattura della vostra centrale idrica vi dirà a quanto ammonta nel vostro comune).

Riutilizzare l’acqua. Questo sarebbe il vero risparmio

La depurazione delle acque grigie significa riutilizzare in maniera mirata l’acqua poco sporca utilizzata per la doccia e la vasca da bagno è una soluzione intelligente. Diversi sistemi sono presenti in commercio al fine di depurare le acque di scarico senza utilizzare agenti chimici, consentendo così di risparmiare preziosa acqua potabile.

Progettandola per tempo, questa tecnologia può essere integrata senza problemi in edifici nuovi o da ristrutturare che prevedono un consumo di acqua per uso domestico a partire da 2.000 litri al giorno. Questa tecnologia è ancora più efficace se associata al recupero del calore. Pensate, quindi di integrare un sistema che recupera il calore dalla acque grigie prima del loro smaltimento, riducendo i costi per il riscaldamento dell’acqua fino al 20 %. Ottimo per l’ambiente, ottimo per le vostre tasche!

Elettrodomestici che consumano acqua: attenzione ai valori

Quando acquistate una lavatrice o una lavastoviglie prestate attenzione alla classe di efficienza energetica e scegliete un modello di classe A o ancora meglio di classe A+ o A++ . Le nostre abitudini di consumo influiscono in maniera rilevante sul consumo idrico!

Per produrre ad esempio 1 kg di carta a base di fibre vergini si creano 100 litri di acqua di scarico, mentre per produrre carta riciclata, realizzata utilizzando carta vecchia, si consumano solo 15 litri di acqua per ogni chilo, salvaguardando così le risorse. Quando acquistate carta igienica e carta per scrivere prestate attenzione a come smaltirla senza inquinare!

download (2)

Un altro gesto ecologico che salvaguardia l’ambiente è quello di limitare il consumo di acqua calda per tutelare l’ambiente! Chi non possiede una casa dotata di pannelli solari sul tetto, consuma inevitabilmente combustibili fossili per produrre acqua calda. Di conseguenza, risparmiando acqua calda, si riduce anche la produzione di anidride carbonica dannosa per l’ambiente. In una famiglia composta da quattro persone è possibile risparmiare fino a 600 kg di CO2 all’anno installando riduttori di flusso nei rubinetti.

Ambiente e sostenibilità – Le responsabilità del successo

Agire con cognizione di causa e responsabilità civica aiuta a risparmiare e a tutelare l’ambiente con intelligenza! Inoltre, nel momento in cui scegliete un’azienda a cui affidarvi per progettare il sistema di rubinetteria nel vostro bagno, pensate a scegliere aziende che hanno seriamente investito su una politica di produzione eco-sostenibile.

Il Gruppo Hansgrohe, per esempio, è uno dei pionieri del settore in materia di eco-sostenibilità e protezione del clima. Ha alle spalle una decennale tradizione aziendale “verde” e si prefigge obiettivi ambiziosi per un futuro ecologico. È parte degli obiettivi aziendali di Hansgrohe, assumersi responsabilità sociali e vivere in modo sostenibile. La passione per l‘elemento acqua ci spinge ad ampliare continuamente l‘assortimento di prodotti per il risparmio energetico e idrico, dettando tendenza a livello internazionale con tecnologie innovative. Per Hansgrohe la protezione del clima, la sostenibilità e il senso di responsabilità si traducono in: prodotti a risparmio idrico ed energetico con lunga durata di vita, articolati sistemi di riciclaggio domestico, sedi e tecnologie di produzione ecologiche, utilizzo di energie rinnovabili e progetti a protezione dell‘ambiente a livello mondiale e educazione per un utilizzo sostenibile delle risorse idriche.

Decora il tuo bagno con accessori originali!

Spesso, guardando il proprio bagno, si vorrebbe conferire un tocco che ne trasformi l’atmosfera e lo renda “diverso” dal solito ambiente.

L’atmosfera in bagno può essere cambiata grazie a pochi e semplici accessori! Seguite i nostri suggerimenti e troverete delle idee sorprendenti al fine di accessoriare il vostro ambiente-bagno con un design invidiabile, come veri e propri professionisti dell’arredo!

Un mazzo di fiori, una candela o uno specchio originale conferiranno al vostro ambiente-benessere una dimensione da protagonista nella vostra casa! Basta davvero poco e in qualche semplice mossa trasformerete un bagno ordinario in una stanza dai contorni ben definiti.

Un bagno romanticamente classico

Se amate gli accessori dalle linee morbide e tondeggianti, che conferiscono un tocco di romanticismo classico, inserite delle ghirlande dai toni pastello con cuori pendenti, in materiale leggero e naturale, applicate degli oggetti creati da voi con la tecnica decorativa del decoupage.

download

Il risultato sarà un grazioso bagno che offre un assortimento di articoli adorabili: cuori appesi, vasi di ardesia con fiori freschi e un piccolo specchio dai contorni arrotondati. Per rendere più morbida e confortevole l’atmosfera, aggiungete dei comodi cuscini…

Per un ambiente naturalmente autentico

Se possedete un’ampia superficie, potreste aggiungere, accanto al lavabo delle piccole e pratiche scalette in legno. Si tratta di scale deco, usate spesso per riporre morbidi asciugamani dai toni pastello. Questo accessorio d’arredo si sposa bene con altri mobili in legno inseriti nell’ambiente, il tutto unito alla pietra, che lega armoniosamente con il resto della camera, per un look naturale e vintage. Potreste anche aggiungere delle casse in legno, se preferite, decorate da voi.

Queste ultime risultano pratiche e altrettanto decorative! Pensate, per esempio, a posizionarle sotto il lavandino … possono trasformarsi in utili portaoggetti! Adattate delle casse in legno grezzo, conferendo un bel tocco di naturale autenticità.

L’accoglienza della luce, il contrato de colori

In’altra idea decorativa e design per la vostra stanza da bagno, è quella di collocare in piccole mensole e sopra i mobili delle graziose bottiglie in vetro dalle forme originali e dai colori più disparati. Le bottiglie non svolgono soltanto un compito decorativo ma riflettono la luce naturale o artificiale del vostro ambiente apportando divertenti giochi di colore. Meglio ancora se posizionate sotto delle fascette led!

Per esempio, potreste scegliere delle bottiglie verdi da riporre vicino al lavabo, mentre accanto alla vasca utilizzate l’arancio.  Queste riflettono la luce del sole e offrono un meraviglioso contrasto con i colori neutri. La semplicità e il gioco di luci prevarranno in questo ambiente-bagno.

Abbandonatevi alla calda fragranza delle candele

In un bagno dai contorni classici, in cui legno e pietra si fondono perfettamente con il piano del lavabo e richiami degli stessi materiali sono stati apportati in piccoli angoli dell’ambiente,  approfittate per conferire un tono altamente suggestivo.

download (3)

Applicate delle piccole mensole oppure sfruttate gli angoli vuoti dei mobili, del piano lavabo e della vasca per appoggiare un bouquet di fiori o piantine aromatiche (pensate alla menta, alla salvia, e alla lavanda) discreti, che apportano un tocco di colore in questo spazio wellness e accendete delle candele profumate dalle forme e dai colori più disparati. La fragranza delle candele, unita a quella prodotta dai fiori vi daranno l’impressione di trovarvi in un centro benessere privato.

Preziosi scrigni, bottigliette di profumo e gioielli

Se la vostra idea si avvicina più ad un bagno dal design  prezioso e ricercato, correte a cercare piccole scatole o porta-gioia, carillon, bottigliette di profumo e gioielli design. Tutto ciò conferirà un tocco decorativo femminile alla vostra stanza da bagno. Senza esagerare, posizionate le piccole bottiglie di profumo (magari, se vuote, provvedete a riempirle con acqua colorata) sula mensola sopra il lavabo, quindi dal tetto fate pendere piccoli e luminosi lampadari gioiello e aggiungete un romantico carillon zona vasca. Infine, acquistate delle graziose creme corpo, saponi ed oli profumati da conservare nell’angolo vasca. Questi ultimi fungeranno da decorazione ma potranno anche essere usati nei vostri momenti di rilassamento.

Paraventi e tende mosteriose

Le tende decorative lasciano tanto spazio alla vostra fantasia e la vostro gusto. Scegliete i colori e i tessuti che si adattano di più la vostro ambiente-bagno e create dei tendaggi su misura per trasformare la stanza in un angolo della casa misterioso. Se disponete di un’ampia superficie, potreste anche aggiungere dei paraventi decorativi e funzionali, questi permetteranno di dividere l’ambiente in mini-zone e renderanno ancora più misterioso il vostro bagno.

images (1)

Spazio zen: l’ispirazione asiatica nel vostro bagno

Vi piacerebbe avere un ambiente-bagno dai contorni orientaleggianti in cui si respira un’atmosfera fortemente zen? Allora, questa è l’idea che fa al caso vostro! In un bagno di ispirazione asiatica trovate piastrelle simili a una foresta di bambù e bonsai solitari, spari qua e là per la stanza. Aggiungete delle lanterne orientali stile Moucharabieh, queste completeranno il tocco rilassante ed esotico!

Il bagno-museo: sculture e statuaria

Se siete amanti dell’arte e, in particolare di sculture e statue, perché non pensate a decorare il vostro bagno inserendo questi elementi? La dimensione delle sculture è data, certo, dallo spazio a disposizione.

Magiche orchidee e elementi marini

Orchidee e conchiglie sono entrambi accessori decorativi che danno un tocco di delicatezza. Potreste anche pensare di appendere e lasciare sospesa ad una parete una rete dei pescatori, essa adorna la parete con un tocco morbido e gentile, mentre dal soffitto, un lampadario con eleganti conchiglie potrebbe fare capolino.

Per un bagno Chic: dei calici!

Chi ha detto che calici e bicchieri debbano essere conservati nella vetrinetta della cucina? Si potrebbe sempre aver bisogno di due calici a portata di mano in bagno… allora perché non anticipare le vostre mosse e appoggiarli su un piano e/o mensola? Questi calici potranno apportare un tocco di classe al bagno e al suo arredamento attraverso un duo di colori e di forme eleganti!  download (5)

Manifesti e scatole Retro

Per tutti gli appassionati del vintage, qualche idea decorativa a tema. Decorate il vostro bagno con divertenti manifesti e scatole retrò. Un’attenzione al dettaglio è immancabile. Per esempio, potrete scegliere se decorare il bagno a tema, scegliendo un film o un personaggio che vi piace oppure, un’epoca e/o un paese che colpisce la vostra sensibilità

Parole sulle pareti!

Volete animare il vostro bagno e siete appassionati di grafia? Perché non pensare di decorare il vostro ambiente e, soprattutto, le pareti con lettere e parole disposte in sintonia con il resto dell’arredo? Questi componenti conferiranno volume e movimento alla stanza da bagno. Sbizzarritevi anche sulla scelta del materiale dei colori degli accessori (metallo e plastica sono i più usuali).

 
images

Speciale arredo-bagno 2015: Anno nuovo … bagno nuovo!

Avete voglia di restaurare il vostro bagno e cominciare il nuovo anno apportando delle modifiche originali al vostro arredo-bagno? Perché il vostro 2015 sia in linea con le vostre aspettative d’arredo, occorre informarsi sulle ultime novità in fatto di arredo-bagno per ristrutturare e/o arredare al meglio un ambiente tanto funzionale quanto stilisticamente esigente.

Di seguito troverete le ultime novità proposte nelle migliori fiere internazionali.

Arredare l’ambiente-bagno costituisce una vera e propria  sfida che si muove sul delicato equilibrio tra funzionalità, praticità e estetica. Ecco le ultime proposte delle aziende più all’avanguardia del settore, in cui troverete una vasta scelta di sanitari e mobili che puntano non solo su forme originali o salva-spazio, materiali pregiati o ecologici, ma anche su giochi di luci, colori ed effetti speciali, che svelano nuovi modi in cui vivere uno degli spazi più intimi della casa, all’insegna del comfort e del benessere. images (3)

Si tratta di trovare nuovi progetti d’autore per il bagno: forme pure per gli arredi che esaltano la qualità dei materiali e la funzionalità del design.

Se pensate al vostro bagno come ad uno scrigno dorato, come ad un ambiente tanto intimo e riservato, allora lo stile bagno-incanto è ciò che fa per voi! Cercate un arredo in cui allusioni sussurrate e ammiccanti suggestioni incontrano la tradizione costruttiva per suggerire un’atmosfera oltre il tempo tra i riflessi del vetro; esplicito rigore ed eloquente semplicità sposano l’eleganza formale per dare significato e valore allo spazio.

 Preferite un bagno più curvilineo? Allora opterete per un ambiente versatile che va oltre le mode. Le forme arrotondate sono sinonimo di accoglienza, gli accessori saranno dolcemente curvati quasi a creare una sorta di movimento ondulatorio che si sposta da un componente all’altro.

Forse volete sbizzarrire la vostra fantasia e uscire dai classici canoni d’arredo? Il Freestanding fa al caso vostro. Questo stile è sinonimo di libertà espressiva e progettuale coniugata ad un disegno elegante, di carattere, prezioso. images (3)

La vostra idea progettuale si avvicina di più ad un ambiente dalle linee ben marcate? Sicuramente state pensando ad un ambiente-bagno semplice ma d’effetto perché punta tutto sulla scelta dei materiali. La geometria, il disegno razionale e rigoroso si ammorbidisce proprio nell’incontro con la materia plasmata. Questa, unita alla versatilità data dai numerosi moduli componibili, alla varietà di colori e delle grafiche, stimola la progettazione di spazi sempre diversi. I mobili si presenteranno come dei parallelepipedi in vetro perfetto!

Amate un bagno romantico, dal design ricercato e dalle forme bombate? Forse lo stile classico rivisitato e attualizzato esprime il vostro progetto di design. Nella scelta dei materiali provate a creare una simbiosi tra legno e vetro, si creerà un’alchimia perfetta dando vita ad un ambiente in cui  convivono tendenze moderne e atmosfere retrò. Materiali e tecnologie moderni, accurato impegno artigianale diventano “inventiva a mano libera”!

images (2)

Calde novità in fatto d’arredo: lo scalda salviette

In inverno è davvero fondamentale che l’impianto di riscaldamento della nostra casa funzioni alla perfezione: in questo modo sarà possibile far sì che l’emissione del calore avvenga correttamente, senza dispersioni. Dell’impianto sono parte integrante i radiatori che, oltre a riscaldare la casa, spesso diventano originali elementi d’arredo.

La tendenza in voga da qualche anno, infatti, li vede capaci di arricchire o addirittura di caratterizzare esteticamente gli ambienti in cui sono inseriti. Eccovi dunque le ultime novità e qualche consiglio per la scelta.

In questa sottofamiglia dei radiatori è evidente come negli ultimi anni si sia fatto sentire l’apporto di tecnologia, progettazione e design, che hanno permesso di creare oggetti al contempo utili e bellissimi da vedere, che hanno avuto la capacità di rivoluzionare il concetto del vostro ambiente-bagno.

images (2)

Che cosa sono gli scalda salviette?

Gli scalda salviette appartengono al gruppo dei termosifoni (o radiatori o caloriferi) ma hanno il valore aggiunto dell’essersi trasformati in veri e propri elementi di arredo, occupando meno spazio rispetto ai termosifoni tradizionali, offrendo invece impieghi accessori e maggiore funzionalità al vostro ambiente-bagno.

Si tratta, infatti, di radiatori, o termosifoni che dir si voglia, appositamente studiati per i bagni e in particolare per consentire l’asciugatura di asciugamani, salviette o teli posti su di essi. Sono spesso verniciati con particolari vernici epossidiche che ne garantiscono la resistenza contro la corrosione e gli agenti chimici, perciò sono perfetti per ambienti umidi e per sostenere e favorire l’asciugatura di teli e asciugamani umidi.

Come funzionano gli scalda salviette?

Che sia collegato alla caldaia o alla rete elettrica, lo scalda salviette permette di avere asciugamani sempre perfettamente asciutti anche nelle giornate più fredde e umide. È fatto apposta per quest’uso quindi, oltre alla massima superficie radiante, offrirà anche la possibilità di collocare in modo giusto le salviette normalmente usate nel bagno.

download

In questo modo il bagno stesso sarà più asciutto e caldo, e si riuscirà ad evitare nel modo migliore lo sgradevole odore di umido che spesso conduce alla proliferazione di muffe antigieniche che gli asciugamani tendono ad assorbire nella stagione fredda e che rilasciano poi a tutta la stanza.

Normalmente gli scalda salviette collegati alla caldaia si comportano e sono, a tutti gli effetti, dei normali termosifoni (o radiatori). L’unica differenza consiste nella loro progettazione, perché questa tipologia di radiatori deve avere gli elementi radianti disposti non uniformemente ma organizzati in modo tale da offrire spazi più larghi (uno, due al massimo) dove poter inserire gli asciugamani o le salviette.

Ma in questo settore le innovazioni concettuali e tecnologiche si sprecano, perciò è ora possibile trovare anche scalda salviette elettrici con termoventilatori incorporati e addirittura scalda salviette elettrici in pietra naturale. Come potete constatare nell’ambito del termo arredo tutte le soluzioni sono possibili.

Scalda salviette a caldaia o elettrici?

La scelta non manca, sia che si opti per uno scalda salviette-termosifone sia che ci si rivolga a uno elettrico. La più ampia gamma di modelli e disegni la possiamo trovare proprio in questo tipo di radiatore, come se i designer avessero deciso di lasciarsi andare, soprattutto nel termo-arredo dell’ambiente-bagno.

Gli unici elementi da valutare attentamente sono la grandezza del bagno e i moduli di questo tipo di termosifone. Essendo sempre coperti, almeno in parte, da asciugamani vari, si deve stare attenti a non sotto-dimensionarli, altrimenti si rischia di avere asciugamani caldi ma bagno freddo.

Disponibili in una varietà di possibilità: da quello a parete che siamo ormai abituati a vedere in quasi tutti i bagni a quello a piantana, a quello ribaltabile, che consente anche una vera e propria funzione, “stendi panni” per quando fuori piove.

Gli scalda salviette elettrici, hanno il vantaggio che possono essere usati quando servono, semplicemente attaccandoli alla rete elettrica. Funzionano tramite una resistenza che riscalda un liquido, chiamato liquido termo-vettore, presente all’interno della struttura. Un termostato, che può essere interno o esterno, programmabile a temperatura o per fasce orarie, determina l’accensione e lo spegnimento dell’apparato, e la temperatura da raggiungere e da mantenere.

images (1)

In mercato vi sono anche scalda salviette di tipo misto, caldaia e resistenza che, pur consentendo di mantenere la temperatura di mandata della caldaia relativamente bassa, possono raggiungere temperature più elevate grazie alla resistenza, riscaldando quindi maggiormente il bagno (e gli asciugamani eventualmente stesi) rispetto agli altri ambienti, in effetti, sarebbe la cosa giusta da fare.

Nell’usare in bagno gli scalda salviette elettrici si devono prendere le opportune precauzioni: mantenerli lontani da acqua e schizzi d’acqua, tenerli a circa 60 cm dalla presa di corrente, evitare di appoggiare asciugamani o salviette proprio in corrispondenza delle corrette prese d’aria.

Acciaio o alluminio, per i nostri scalda salviette?

Si trovano scalda salviette in alluminio e in acciaio, di solito identificati con gli ambigui nomi di scalda salviette per il radiatore in alluminio e termo-arredo per quello in acciaio. I nomi diversi sono dovuti al fatto che la maggiore duttilità d’uso dell’acciaio lo rende in capace di fornire, a parità di prestazioni caloriche, anche una presenza più forte e qualificante come elemento di arredo.

Ambedue i tipi sono disponibili nelle forme e nelle dimensioni più varie, ma è indubbio che il settore alluminio offra meno scelte di design di quello dell’acciaio: e per questo motivo i termo arredo in acciaio possono davvero costare il proverbiale occhio della testa.

images

Le caratteristiche dei due tipi sono però simili a quelle dei normali termosifoni: l’alluminio si scalda e si raffredda più velocemente, l’acciaio mostra caratteristiche intermedie tra alluminio e ghisa, in termini di rapidità nello scaldarsi e nel raffreddarsi ma ha in più una notevole robustezza, mentre l’alluminio è più delicato. Normalmente la resa calorica è di 1:2 tra acciaio e alluminio, in altre parole un elemento di acciaio scalda come due elementi in alluminio.

Attualmente i diktat della moda vanno verso i modelli di acciaio, più adatti ad andare incontro alle richieste dei consumatori (anche le più strambe) e a quelle degli arredatori.

Tenda dorica: un vero atelier per la scelta degli accessori-bagno

Tenda Dorica, nata nel 1962, è tra le aziende italiane più rappresentative specializzate nella ricerca e sviluppo di forme estetiche innovative e funzionali e nell’impiego di nuovi materiali nel settore dell’arredo bagno, ed opera in ambito sia nazionale che internazionale. 

images (5)

Light e Come Vuoi: creatività work in progress

Nel 1988, l’incontro con l’Architetto Furio Minuti, che ha progettato la serie di successo Light, accessori e specchi, denota lo stile singolare e assolutamente innovativo nel trattare con dinamismo e colore materiali base come acciaio, ottone, e alluminio. A questo si aggiunge, Come Vuoi  altro un progetto che unisce la purezza delle forme a quella della materia. Un programma che privilegia la massima libertà nella realizzazione del proprio bagno. Esso si compone di piani in Stone Light con lavabo integrato, mensole e specchi realizzabili, tutti, al centimetro, nelle dimensioni desiderate. Il piano può ospitare vasche quadrate, rotonde, rettangolari, posizionabili secondo le esigenze. Questa collaborazione ha segnato una importante svolta di Tenda Dorica verso il sistema design e la consapevolezza della sua importanza.

images (8)

Lavabolo e Fly: due collezioni dal tocco originale

Forte del successo arrivato con la prima linea di accessori di design, Tenda Dorica, sempre con la collaborazione dell’architetto designer Furio Minuti, le consolle dei Programmi Lavabolo. Ad arricchire la gamma, vengono inseriti piani con lavabo integrato in Stone Light da combinare con nuove soluzioni cromatiche dell’originale cono in acciaio. Sempre fedele alla sua filosofia, Lavabolo continua a valorizzare con elegante creatività piccoli ambienti bagno. Successivamente, la collezione Fly, sempre dello stesso Minuti, è introdotta nel mercato.

Quest’ultima collezione si basa sull’ideazione di un perfetto cerchio bianco che esalta la luminosità della consolle: un lavabo appoggiato su un piano a forma di ala ed un avvolgente ed elegante coprisifone che ne perfeziona la linea. È la leggerezza il segreto di Fly: il lavabo con le ali dalla semplicità che conquista. Il lavabo è in raffinata ceramica bianca; il ripiano, disponibile in MDF verniciato o multistrato marino impiallacciato nelle essenze pero, acero, rovere e wengé, può ospitare accessori di vetrochina bianca ed essere dotato di un portasciugamani in acciaio inox. Il coprisifone, in acciaio inox, è cromato o fosfatato verniciato nei colori grafite.

Gli specchi abbinati a questa linea assumono forme e misure differenti, donando ogni volta un aspetto singolare alla consolle, disponibile con ala doppia o singola (destra o sinistra), assicurando sempre soluzioni essenziali, minimaliste e salva spazio.

Hi-fi: un bagno dal sound originale

L’Architetto Minuti, forte della propria creatività, progetta il primo programma di mobili in metallo fosfatato con ante arrotondate: Hi-Fi, collezione che permette a Tenda Dorica di affermare il proprio nome in tutto il mondo. La linea Hi-fi si compone di un’essenziale struttura squadrata si inseriscono originali piani sagomati e ante curvate che ne seguono il profilo. Il particolare design, le tante soluzioni, le diverse misure disponibili, i colori da scegliere e combinare, conferiscono al programma la capacità di armonizzarsi con ambienti, lavabi e specchi di diversi stili.

Gli accessori Tenda Dorica: il tocco di classe images (7)

La collaborazione con la designer Giovanna Bertini arriva a metà degli anni ’90, creando diverse linee di accessori, come Kea (del 1996), Rain (completata dalle consolle della linea NOA), Nalu fino alle ultimissime collezioni Quadra ed Eko. In questo periodo si scopre lungimirante la scelta intuita da Tenda Dorica di inserire nel mercato dell’arredo bagno anche un programma completo e specifico di lampade a sospensione, a parete e a soffitto, ampliando ulteriormente i prodotti e i servizi offerti alla clientela.

Arriva Puzzle: una linea tutta da comporre

In aggiunta alle serie di cui sopra, nel 2002 Giovanna Bertini disegna il programma di mobili in legno della collezione Puzzle, alternativa allo stile variamente colorato di tutta la precedente produzione. Corredata di particolari lavabi in ceramica bianca, cristallo e pietra naturale, questa serie di mobili, colonne, pensili e cassettoni sa esprimere tutte le possibilità di combinazioni di elementi semplici e minimalisti in legno.

Da una collezione di successo a nuove collaborazioni images (6)

Con la serie Arco del 2000 nasce una nuova collaborazione con l’architetto Pino Montalti che continuerà a sviluppare nuovi prodotti negli anni successivi. Nell’ottobre 2004 ancora nuove collaborazioni: dal designer Adele Orsini, firma della serie di specchi Riflessi, singolare collezione di superfici in cristallo con cornici variamente colorate che richiamano la stagione della Beat Generation, al designer Nanni Cruciani e Andrea Dichiara che realizzano il programma di consolle in legno Bagus.

La caratteristica principale di tutta la produzione resta comunque il carattere combinabile delle varie linee tra di loro e la varietà di colorazioni.

La rubinetteria Grohe: l’avanguardia a casa vostra

Il marchio Grohe, da sempre specializzato in complementi d’arredo di alta qualità, originalità e design per il vostro ambiente-bagno, vi propone una collezione davvero particolareggiata per una rubinetteria esclusiva!

Si tratta della collezione Allure Brillant, dal design raffinato e ricercato, conferirà un tocco di eleganza e di prestigio al vostro bagno, per non passare inosservati!

Per un design che oltrepassa ogni confine

La collezione Allure Brilliant oltrepassa ogni confine. Con la loro sapiente e precisa combinazione di forme geometriche, la collezione Allure esplora l‘appeal puro e lineare dell‘architettura minimalista per creare una gamma esclusiva di miscelatori, sistemi doccia e accessori. Partendo dalla semplicità di un quadrato o di un rettangolo, le due collezioni sfruttano il potenziale offerto dalle forme geometriche. Nascono così Allure Brilliant, con le sue chiare linee angolari e le superfici essenziali. La bocca alleggerita dallo spazio vuoto dell’AquaWindow, regala nuove sensazioni visive generate dal flusso a cascata dell’acqua.download (3)

Stili e Modelli: qualità per tutti

Le collezioni Allure Brilliant offrono un‘ampia gamma di prodotti di alta qualità per tutti gli ambienti bagno. Dal lavabo alla vasca o alla doccia, ogni collezione include numerosi modelli che vi consentiranno di personalizzare l’ambiente-bagno in base alle vostre esigenze. Grazie alla vasta scelta tra miscelatori con installazione a parete, da appoggio e a pavimento, trovare il complemento perfetto al vostro lavabo non è mai stato così facile. E se un singolo soffione con manopola doccia non vi bastasse, vi presentiamo una linea completa di soluzioni integrate e personalizzate per l’ambiente doccia. La collezione si completa con una gamma di accessori in grado di conferire continuità estetica al vostro bagno.

Allure Brilliant: I Termostatici all’avanguardia

Un design deciso per un sistema doccia all‘avanguardia. La combinazione di quadrati, rettangoli e superfici a taglio netto è supportata dalle innovative tecnologie GROHE. Il bagno si trasforma così in una zona rilassante e ricreativa, dove il nuovo passatempo è quello di godersi una doccia. I miscelatori termostatici Allure Brilliant mantengono costante la temperatura selezionata per l‘intera durata della doccia. Nessuno shock termico, nessuna sorpresa: solo un flusso costante di acqua perfettamente miscelata alla temperatura impostata.

images (5)

Bocca a cascata: un getto naturale

La bocca a cascata di Allure Brillant completa il vostro ambiente SPA con un design moderno che trae ispirazione dalle forme geometriche presenti in natura. La bocca a muro è studiata e progettata per erogare acqua dalla giusta angolazione per permettere un’esperienza di doccia o bagno completa e rilassante. Il flusso dell’acqua appare come naturale, ampio e generoso come quello di una cascata. La tecnologia GROHE StarLight® assicura una brillantezza nel tempo e una resistenza duratura ai graffi e al calcare. La nuova bocca a cascata GROHE SPA® per vasca e doccia è la scelta naturale per il completamento della vostra SPA domestica.

Allure Brilliant & Accessori Bagno

Gli Accessori Allure Brilliant non sono solo il complemento ideale per ogni bagno, ma anche una vera e propria icona di stile. Questa linea di prodotti include piastre di azionamento, un bicchiere e un dispenser per sapone in Corian®, nonché una lampada LED con installazione a parete a basso consumo energetico. Inoltre, un pratico tavolino da posizionare accanto alla vasca da bagno o alla cabina doccia per avere sempre a portata di mano i prodotti di bellezza GROHE SPA®.

Tante idee chic per un bagno originale

Una casa acquista maggiore valore se viene arredata con oggetti di lusso o mobili pregiati, pezzi importanti e ricercati che hanno il compito di catturare l’attenzione dell’ospite e di impreziosire l’ambiente con un tocco di originalità e classe. L’arredo e i suoi complementi giocano un ruolo fondamentale nel determinare il valore e l’aspetto dell’abitazione, e oltre ad esprimere la personalità del proprietario, contribuiscono, infatti, ad aumentarne il pregio e la ricchezza.

Vediamo quali elementi scegliere per arredare con lusso e carattere un ambiente-bagno davvero originale. Avete mai pensato di inserire nell’arredo del vostro bagno camini, acquari, vasche, piscine, poltrone e altri componenti che possono trasformarla in una dimora sontuosa e di prestigio?

Ebbene, qui di seguito troverete alcune idee bizzarre, stravaganti ma altrettanto originali che vi faranno immaginare di realizzare un ambiente-bagno da lasciare senza fiato anche l’ospite più esigente!

I cristalli, è vero, rendono brillante ogni superficie e riflettono la luce naturale dell’ambiente stesso. Trasformate il vostro bagno in un vero e proprio scrigno: autentico luogo di confort e di pieno relax. L’impressione dei vostri ospiti, entrando in un ambiente così ricercato, sarà di completo stupore! Una toilette di lusso, tempestata di cristalli Swarovski è sicuramente l’ambiente più brillante e scintillante della casa!

Sempre più persone vogliono imprimere un tono importante a certi ambienti e l’arredamento delle case di lusso cede alla tentazione di arricchirsi di materiali preziosi, quali l’oro, il platino, i diamanti, e anche i cristalli Swarovski. Ogni angolo della casa ama circondarsi di dettagli luxury. Anche l’insospettabile bagno.

E così ecco a voi un’idea davvero originale e preziosa: create un bagno tempestato di cristalli Swarovski: sarà anche comodo oltre che bello?

I complementi d’arredo diventano preziosi grazie alla creatività dell’azienda Giulini e agli accostamenti con le migliaia di riflessi emanati da Swarovski Elements, elementi di vero cristallo applicati alla linea di eleganti rubinetti disegnati da questa importante azienda del Made in Italy.

                                 download (1)  images       download

Si tratta di pezzi davvero ben lavorati e di alto design, contenenti cristalli di varie grandezze, creati in esclusiva dai designer dell’azienda Giulini, attivi da oltre quarant’anni nella lavorazione del metallo. Il marchio che contraddistingue alcuni prodotti è il risultato di una ricerca effettuata dalla società per offrire alla propria clientela prodotti sempre più tecnologici e dalle forme in linea con le nuove tendenze.

Se volete imprimere al vostro ambiente-bagno un tocco di originalità, affidatevi alle rubinetterie Giulini, la cui collezione Crystal, propone sinuosi rubinetti in oro ventiquattro carati, impreziositi da cristalli Swarovski e certificati da questo importante marchio internazionale. I destinatari di questi oggetti così ricercati sono tutti coloro che vogliono fare del bello una regola di vita e dell’eleganza uno stile inconfondibile.

La nuova collezione in cristalli Swarovski rappresenta il lusso allo stato puro. Il brand italiano di arredamenti, ha, infatti, pensato di rivolgersi a un target di clientela decisamente alto, proponendo una linea di complementi d’arredo che non passano mai inosservati, caratterizzati da importanti cristalli Swarovski incastonati nelle curve sinuose di rubinetti di un certo spessore.

La collezione Swarovski è solo una delle importanti e originali collezioni di rubinetterie presentate da questo marchio tutto italiano, infatti, l’azienda ha pensato anche di creare dei binomi con pietre preziose, realizzati in moltissime tonalità di colori, che vi permetteranno di scegliere la versione più adatta all’arredamento della vostra abitazione.

Le linee più prestigiose dell’azienda Giulini oggi a catalogo sono la collezione “Crystal” che impreziosisce rubinetti, miscelatori e accessori con l’utilizzo di originali “Swarovski Elements”, la collezione PLP, modulare e versatile, dalle innumerevoli e innovative soluzioni tecniche ed estetiche, cui si aggiunge il programma IMPERO STYLE.

Ma le idee non finiscono qui!

Un altro oggetto che può contribuire a trasformare il bagno in una zona di lusso è un camino. Accessorio che siamo abituati a vedere nella zona giorno, sarà in grado di dare alla stanza da bagno un’aria romantica e contribuirà in modo significativo a conferire un tocco chic. Per un effetto ancora più suggestivo ed emozionante si può puntare su un acquario gigante super accessoriato, studiato appositamente per ospitare nel migliore modo possibile un pezzo di barriera corallina in casa vostra. Bellissimi da vedere anche se difficili da mantenere, economicamente e in pratica, questi acquari sono vere e proprie opere d’arte.

                          download (2)                    images (2)

Un vezzo che molti desiderano nella propria abitazione, è quello della piscina da interno. Se intendete utilizzare la piscina durante tutto l’arco dell’anno, la piscina interna è, infatti, la soluzione ideale. Il top è di inserirla in uno spazio wellness con mini vasche idromassaggio, sauna e macchinari per l’attività fisica. I prezzi di una piscina da interno sono molto elevati, ma il lato positivo è che non sono necessari specifici permessi edilizi speciali per inserirle nel vostro ambiente-bagno.

Quando si dice …. Noblesse oblige!

Come sfruttare le pareti del vostro ambiente-bagno

Spesso la priorità di arredo nell’ ambiente-bagno è dedicata tutta all’istallazione e alla disposizione dei sanitari e si tralascia o si trascura lo spazio dedicato ai mobili da bagno. Eppure, questi ultimi sono altrettanto utili e funzionali quanto i sanitari perché, se ben disposti, vi permettono di fruire del vostro ambiente-bagno nel più totale confort.

Vediamo insieme le possibili soluzioni che possiamo trovare nel momento in cui lo spazio nel vostro bagno è ridotto e vi trovate a corto d’idee d’arredo. In questo caso, la vostra scelta d’arredo potrebbe vertere su due possibilità: l’istallazione contenitori pensili componibili oppure, un’altra idea, sarebbe quella di sfruttare le pareti con le colonne bagno. Di seguito vediamo in maniera più approfondita di cosa si tratta.

Contenitori pensili componibili: una parete bagno su misura

In un bagno piccolo diventa necessario sfruttare le pareti a disposizione in maniera intelligente. Spesso si consiglia di arredare con mobiletti bagno sospesi, contenitori e pensili, mensole e colonne perché favoriscono lo sviluppo “in verticale” dell’arredo bagno, permettendo di lasciare il pavimento libero da ingombri, più facile da pulire e più ordinato da vivere quotidianamente. Il vantaggio dell’arredo “in verticale” permette di sfruttare a pieno l’altezza delle pareti (prendendo sempre in considerazione la statura dei suoi fruitori) e di sbizzarrirsi anche arredando con mobiletti su misura, ad angolo e delle forme più strane ma che si adattano perfettamente ai centimetri a vostra disposizione.

Se, per esempio, il lavabo è collocato su una parete stretta che non permette l’integrazione di altri elementi, la soluzione è di sfruttare le altre pareti disponibili, attraverso l’istallazione di contenitori pensili. Quando si è a corto di spazio, anche la parete sovrastante i sanitari e sopra la vasca da bagno diventa spazio utile, calcolando bene, ovviamente, di scegliere delle misure “compatibili” con l’altezza degli utilizzatori per questioni sia di sicurezza sia si comodità.

                 images (1)   images (2)    download

Come sfruttare le pareti del bagno: sfruttare anche gli spazi più ristretti con le colonne bagno

Se la parete a vostra disposizione è molto stretta oppure se volete sfruttare spazi spesso lasciati inutilizzati come quelli tra i sanitari, tra una parete e la vasca, o ancora tra muro e porta…l’ideale è l’inserimento di una colonna bagno. Questo tipo di mobiletto integra vari spazi contenitivi ed è posizionabile sia sospeso che a terra, secondo i modelli.

Sanitari sospesi, mobiletti piccoli e contenuti, magari cassettoni bassi e capienti, queste sono solo alcune idee su come arredare il bagno in mansarda. Un bagno in più in casa fa sempre molto comodo, ma se è in mansarda, bisogna tener presenti alcuni accorgimenti, altrimenti si rischia di compromettere la funzionalità della stanza. Il concetto di base è piuttosto semplice, occorre disporre tutti i complementi d’arredo in modo tale che il tetto spiovente non ne limiti l’utilizzo. In un bagno mansardato, per esempio, è fortemente sconsigliata la doccia, salvo che non si abbia a disposizione una stanza molto ampia, anche se dalle altezze variabili.

Relax in casa: la vasca con idromassaggio

Fino a qualche anno fa la vasca idromassaggio era un lusso che poche persone potevano permettersi; ormai per fortuna i costi si sono dimezzati e un po’ tutti possiamo, con qualche sacrificio, goderne i benefici. La vasca idromassaggio vi rilasserà e riattiverà la vostra circolazione.

Ecco come sceglierla

Prima di scegliere la vostra nuova vasca idromassaggio dovrete compiere alcune semplici operazioni. Innanzitutto prendete con esattezza le misure del bagno e in conseguenza di ciò scegliete la forma e le dimensioni della vostra vasca. Altra operazione preliminare da compiere sarà verificare che gli attacchi appartenenti alla rubinetteria precedente siano compatibili con quelli del vostro nuovo acquisto.

Il discorso vale anche se la vasca idromassaggio è la prima vasca che installate in casa; diversamente rivolgetevi a tecnici specializzati e predisponete gli attacchi in maniera corretta. Stesso discorso interessa l’impianto elettrico. In base alle vostre esigenze (numero di familiari, orari di lavoro, ecc) ed alla suddivisione dei locali interni della casa predisponete anche una doccia o una vasca combinata.

Ovviamente non trascurate il fattore estetico. Compiute queste operazioni riportate su un foglio, preferibilmente di carta millimetrata, il progettino del vostro bagno (basta uno schizzo). Potreste anche mettere insieme un piccolo dossier, con ritagli di giornale e foto di vasche o di stanze da bagno arredate con vasca in modo da poter indirizzare immediatamente il negoziante verso le vostre esigenze.

Quando sarete in negozio dovrete sempre informarvi sulla disponibilità di misure e modelli, sui materiali, sugli accessori compresi, sull’affidabilità della ditta produttrice, su garanzie e prestazioni fornite dalla casa di produzione e dal negoziante. Ovviamente a questo punto potrete chiedere un preventivo (comprensivo di interventi elettrici, di muratura e infine idraulici).

Perché avere in casa una vasca a idromassaggio?

I motivi per concedersi un piacere fino a poco tempo fa fruibile solo da pochi (ora si parte anche da meno di 1500 euro per una vasca a idromassaggio) sono molteplici; oltre che toglierci magari un capriccio che abbiamo da tempo e a farci belli con amici e ospiti, l’idromassaggio è un relax tutto personale o da godere col proprio partner, che serve alla mente e al corpo.

Eccovi cinque buoni motivi per cui scegliere di istallare nel vostro ambiente-bagno una vasca idromassaggio:

Rilassamento
La temperatura dell’acqua calda di un bagno aiuta a distendere la muscolatura e ad alleviare le tensioni e l’idromassaggio può rendere l’immersione anche rigenerante.

Eliminare lo stress

L’alternanza di getti di acqua calda e fredda, soprattutto sulle gambe, permette di eliminare stanchezza e pesantezza accumulate durante la giornata.

Tonificarsi
In questo caso, è necessario abbinare al massaggio acqua fredda e creme nutrienti.

Massaggiarsi e scolpire

Grazie ai getti mirati ad alcune zone del corpo è possibile contrastare il ristagno di liquidi e la cellulite (e per questo sono consigliati gli aromi a base di alghe, limone, rosmarino, salvia, ginepro, cipresso e origano).

Men sana in corpore sano

Mantenere corpo e mente in perfetto equilibrio grazie alle varie funzioni che permettono la depurazione di pelle e delle vie respiratorie, l’eliminazione di tossine e la distensione psicologica.

Qual è il segreto della vasca idromassaggio? Il motore.

La vasca idromassaggio è sorretta da una struttura autoportante dotata di piedini anti vibranti, che attutiscono vibrazione e rumore quando la vasca è in funzione. Nello spazio libero accanto al bacino, c’è l’elettropompa, un apparecchio dai consumi ridotti, silenziosa e dotata di sistema autobloccante, che dopo aver aspirato l’acqua dalla vasca, la restituisce in pressione attraverso le bocchette.

Perché il motore sia sicuro e funzionante, la vasca deve avere il marchio CE ed eventualmente anche il marchio di qualità IMQ.

Quali forme e misure scegliere per la vasca idromassaggio?

Per rispondere alle varie esigenze di spazio, le vasche idromassaggio assumono forme e misure diverse tra loro.

Quelle rettangolari, con forme regolari o arrotondate, hanno le dimensioni circa di una vasca comune: 70-80 cm di larghezza e 170 di lunghezza in genere, ma ci sono anche quelle più grandi per due persone, con 180 x 100. Il vantaggio di queste vasche è che possono essere messe al posto di quelle tradizionali e occupare quindi uno spazio minimo.

Quelle angolari sono perfette per fruire del maggiore spazio possibile dentro la vasca, occupandone il minimo fuori dalla vasca. Da 130×130 fino a quelle che misurano 160×160, le angolari possono ospitare tranquillamente due persone al loro interno. Esistono poi angolari con misure diverse per lato, che risultano quindi più profonde da una parte e meno nella parete perpendicolare: la scelta dipende dallo spazio a disposizione naturalmente.

Le rotonde o le quadrate hanno dimensioni per chi è dotato di tanto spazio e sono quasi delle mini piscine per più di due persone. Da 2 metri x 2, a 155 cm di diametro, queste vasche sono indicate per chi ha un bagno grande almeno quanto una camera da letto (e per chi si può permettere la spesa!)

Naturalmente esistono anche forme stravaganti e particolari, per gli ambienti più moderni; solitamente queste sono le più costose.

L’ultima frontiera dell’idromassaggio: docce con idromassaggio!

Se avete solo lo spazio per una doccia e non volete rinunciare ai benefici di cui sopra, esistono anche le docce a idromassaggio, mentre per non sostituire interamente la vostra doccia, esistono delle colonne doccia multifunzione che vengono applicate con piccoli interventi di idraulica e muratura.

Le docce multifunzione possono essere dotate di doccia a cascata per il massaggio delle spalle, bocchettoni per i getti del massaggio dorsale, sedute per godersi il massaggio in comodità, e le opzioni che possono caratterizzare anche le vasche, come la cromoterapia o la diffusione della musica.

                          images (1) images download (1)

Perché scegliere? Ecco la novità! Le vasche combinate.

Esistono tre modi per combinare una vasca idromassaggio con una doccia (anch’essa idromassaggio o normale), per chi non vuole rinunciare al relax totale dell’una e alla comodità dell’altra, ed è dotato dello spazio necessario.

La prima soluzione è quella di avere una vasca rettangolare leggermente più corta e inserire una doccia rotonda o quadrata al fondo di tale vasca.

La seconda soluzione consiste nell’acquistare una vasca combinata che sia anch’essa rettangolare, con una parte, vicina alla parete, dotata di doccia e pannelli para spruzzi: in questo caso vasca e doccia non prenderebbero nessuno spazio in più rispetto a quello dedicato normalmente dalla sola vasca.

La terza soluzione consiste nell’acquistare una vasca combinata che sia interamente coperta dai pannelli para spruzzi e contenga ovviamente la colonna per doccia. I modelli di questo tipo sono solitamente angolari, magari con i pannelli richiudibili interamente può avere anche la funzione di bagno turco.

In alternativa le combinate le create voi. In qualunque negozio di fai-da-te, potete trovare le colonne doccia multifunzione o normali, i pannelli anti-spruzzo di tutti i materiali e dimensioni e naturalmente le vasche, idromassaggio o multifunzione. In questo modo potrete ricavare una vasca combinata con doccia della dimensione desiderata, forse risparmiando anche un po’: deve piacervi però montare i vari pezzi e dovete saperlo fare bene!

I pannelli para-spruzzi li potete trovare in alluminio verniciato, in vetro temprato, in vetro sabbiato, in plastica. Scegliete il materiale a seconda dello stile che volete dare e naturalmente del budget a vostra disposizione.

                                 download   download (2)   download (3)

Vasche idromassaggio da incasso

Si possono realizzare anche se il pavimento di casa vostra non è abbastanza spesso. Questo perché si possono costruire delle pedane con struttura in muratura o in legno, accessibili con gradini, che rialzino il pavimento, dove incassare appunto le vasche. La pedana in muratura può prevedere una parte apribile per l’ispezione; le pareti della struttura devono essere impermeabilizzate dall’interno e rivestite come il resto del bagno all’esterno. La pedana in legno è costituita da un telaio portante da rivestire con pannelli o doghe in legno resistente all’acqua e alla condensa, come il multistrato marino e il mogano trattato.

Idromassaggio in camera da letto? Why not!

E’ un sogno realizzabile se si dispone dello spazio necessario in camera da letto. Ovviamente il materiale di rivestimento deve essere impermeabile e impermeabilizzante, come una resina cementizia rinforzata da una guaina, e la stanza deve essere necessariamente fornita di una finestra. I costi degli adattamenti idraulici naturalmente aumentano di parecchio.

Materiali costruttivi delle vasche idromassaggio: qualche consiglio.

L’ abs è una resina sintetica termoplastica, cioè che indurisce per raffreddamento. Resiste bene agli agenti chimici e all’acqua e per questo è utilizzato per piatti doccia e vasche.

Il metacrilato è un composto da cui si ottengono resine sintetiche termoplastiche e può essere modellato in forme anche elaborate; essendo anch’esso resistente agli agenti chimici e all’acqua, è utilizzato per piatti doccia e vasche.

Pannelli grezzi, possono rivestire esternamente le strutture a incasso, poiché sono ignifughe, idrorepellenti e insonorizzate. Questi pannelli evitano costosi lavori di muratura in quanto permettono di rivestire la struttura con qualsiasi materiale si accordi con l’arredo e il rivestimento del resto del bagno.

Per i pannelli anti-spruzzo è sempre più utilizzato il cristallo temprato, resistente agli urti e trattato per evitare il fastidioso appannarsi quando l’ambiente si scalda.

Il Cristalplant garantisce un piacevole effetto vellutato a contatto con la pelle e si rigenera in caso di usura, di graffi o ammaccature, passando una spugna abrasiva. E’ un materiale innovativo, ma per ora ancora costoso.

La ghisa è un ottimo materiale per non disperdere il calore dell’acqua e per resistere alle micro-abrasioni; l’unico problema è che la ghisa si sbecca se colpita da oggetti pesanti.

L’acrilico può essere di due tipi: coestruso, che non teme incrinature o scheggiature ed è isolante, e il colato reticolato, che oltre a suddette caratteristiche offre una garanzia di maggiore durata, impermeabilità all’acqua e resistenza ai graffi, ma costa il 22-26% in più rispetto al coestruso.

Igiene e disinfezione della vasca a idromassaggio

Nella vasca a idromassaggio esistono programmi di disinfezione automatica che si azionano naturalmente a vasca vuota: basta immettere nei circuiti il corretto quantitativo di un prodotto disinfettante e antibatterico, e la vasca provvederà da sola, anche a lavare e risciacquare le bocchette. Comoda la pulizia di una vasca a idromassaggio! Tuttavia periodicamente e seguendo le istruzioni fornite dall’azienda, conviene smontare le bocchette e sciacquarle a mano.

Gli accessori delle vostra vasca idromassaggio

Dai poggiatesta, alle forme ergonomiche (più larghe per la testa e più strette per i piedi), al fondo antiscivolo (con materiale anti-sdrucciolo o parti in rilievo), dai cuscini dorsali alle boccette estraibili, dai getti diversi della boccetta della doccia alle mensole portaoggetti, dalle radio ai televisori resistenti all’acqua, anche gli accessori concorrono alla scelta della vasca a idromassaggio. Cercate quella completa di tutto ciò che desiderate per il vostro relax, oppure scegliete delle soluzioni di compromesso (per esempio la radio e la tv possono anche essere piccoli ed esterni alla vasca, della quale alzerebbero notevolmente il prezzo, da poggiare su qualche mensola o su uno sgabello; oppure i poggiatesta esistono in tessuto morbido con ventose, da applicare in seguito; l’antiscivolo si può creare con appositi tappetini o sistemi in legno; di portaoggetti ne esistono in tutte le forme, le dimensioni e i prezzi).

La vasca idromassaggio è sicuramente uno dei complementi per la casa più desiderati e popolari degli ultimi anni. Utile per rilassarsi dopo lunghe giornate di lavoro o per rigenerare il proprio fisico stanco e teso. Fino a qualche anno fa il loro prezzo era davvero notevole e solo in pochi potevano permettersi un “lusso” del genere, soprattutto per gli elevati costi di manutenzione ed installazione. Oggi, grazie alle nuove tecnologie, il mercato abbonda di vasche idromassaggio di diverso tipo e fasce di prezzo, molte delle quali sono decisamente più abbordabili.

Ricordatevi che l’installazione, ovviamente va affidata a tecnici specializzati e professionisti del settore, non richiede particolari lavori, se non la sistemazione nel luogo desiderato, l’eventuale incastonatura in muratura, e l’allaccio idraulico ed elettrico.

La manutenzione è invece fondamentale (e potete farla anche voi), così come alcune norme di sicurezza indispensabili. Ricordatevi che abbiamo sempre a che fare con un congegno elettrico ed elettronico inserito in un ambiente-bagno, esattamente uguale ad altri elettrodomestici presenti a casa vostra, e quindi è buona norma considerare tale la vasca idromassaggio.

A voi la scelta!

Impreziosite il vostro bagno con la rubinetteria Giulini

La grande azienda Giulini, marchio importante del nostro Made in Italy, presenta una collezione di rubinetterie in cui si abbina la perfetta armonia della pietra con il metallo degli accessori bagno:  la linea Stone Collection è il risultato di questo perfetto connubio.

Conoscete il potere affidato alle pietre?

I cristalli e le pietre posseggono ed emanano una peculiare energia vitale che viene trasmessa e rilasciata a chi li tocca o li indossa. Anche il nostro corpo e tutto l’Universo è energia: infatti attorno a noi si estende un corpo sottile di energia, ed è ormai risaputo che ogni disturbo che avvertiamo, prima di manifestarsi a livello fisico esiste sull’aura. Diversi studi sull’analisi delle proprietà benefiche delle pietre hanno dimostrato che il potere di tutte le pietre e i cristalli è reale e diversi metodi terapeutici sono stati elaborati proprio partendo da questi studi.

Le pietre dure e cristalli influenzano l’aura rimuovendo blocchi energetici che potrebbero scendere a livello fisico e creare disturbi più o meno gravi. È importante sottolineare che non è possibile pretendere che pietre e cristalli possano curare tutti i nostri disturbi. Molto dipende dall’individuo stesso che sarà il vero artefice della propria guarigione e del proprio benessere.  Quindi, il punto di partenza fondamentale per capire tutto questo meccanismo è quello di considerare l’uomo non solo nel suo aspetto fisico, così che l’azione terapeutica delle pietre non apparirà astrusa o inverosimile. Studi fisici hanno messo in evidenza e stabilito che qualsiasi corpo, organismo e materiale possiede un suo campo energetico; qualsiasi fenomeno naturale è accompagnato dall’emissione o dall’assorbimento di energia sotto forma di luce, calore o radiazioni. Per quanto riguarda i cristalli e le pietre essi hanno la capacità di assorbire e trasformare la luce nella gamma degli infrarossi, delle radiazioni e delle microonde.

                       download       images        images (3)

Quando il benessere incontra l’eleganza nasce la Stone Collection di Giulini.

Questo concetto di benessere e di eleganza è riposto alla base della Stone Collection. Il marchio Giulini intende creare un ambiente-bagno in cui la perfetta armonia dei materiali incontra il benessere psico-fisico del suo fruitore. L’arredo, gli accessori e i componenti del bagno contribuiscono altamente alla creazione di un ambiente ricercato e rilassante nel contempo. Il segreto nasce nell’incontro, nel binomio perfetto, nell’equilibrio che si crea tra i materiali utilizzati.

Cinque pietre per cinque idee d’arredo.

Questo importante progetto si compone, nello specifico, di cinque preziose collezioni: Persia, Praga, Harmony, Odessa e Giò e da altrettante tipologie di gemme: Lapis, Malachite, Rodocrosite, Rocca di cristallo e Occhio di Tigre.

Una selezione accurata di materiali semi preziosi per arredare le stanze da bagno più lussuose al mondo con raffinatezza ed eleganza. Le pietre sono diverse sia per tipologia di materiale, sia per colore.

                                         images (1)    images (2)

Adesso scegliete la vostra gemma!

Vediamo, qui di seguito, nel dettaglio le proprietà di ciascuna gemma, aiutandovi a scegliere quella le cui proprietà si sposano con le vostre esigenze di benessere ed eleganza.

I lapislazzuli, originari dell’Afghanistan, sono contraddistinti dal tipico colore azzurro intenso da cui deriva il nome. La loro particolarità è la somiglianza con lo Zaffiro degli antichi. La malachite, originaria del Congo, è tra i minerali più conosciuti e tra i più citati nelle leggende. Prende il nome dal greco Malàchee, che significa malva, per il tipico colore verde che varia dal tenue ad una gradazione più intensa e brillante, sino ad arrivare al nerastro. È uno dei minerali più noti come materiale decorativo. La rodocrosite, originaria dell’Argentina, è un minerale fluorescente appartenente al gruppo della calcite, il cui nome deriva dal greco in allusione alla sua tonalità rosea. Il cristallo di rocca, comunemente detto quarzo ialino, è una varietà completamente trasparente di quarzo tipica del centro Africa e del Brasile. È simile per aspetto al vetro e al cristallo. L’occhio di tigre, infine, originario del Sud Africa, è un quarzo dalla colorazione oro e bruno dai tipici riflessi gialli che rendono questo cristallo somigliante agli occhi della tigre. Viene utilizzato principalmente come gemma per la creazione di gioielli.

Cinque pietre e cinque metalli creano una perfetta armonia per un mondo bagno davvero esclusivo. Stone Collection, il giusto equilibrio tra qualità, lusso ed eleganza per il vostro bagno firmato Giulini.

Ponte Giulio: la vostra vasca da bagno con porta funzionale

Entrare nella vasca è diventato un problema? Riconoscete di aver difficoltà a muovervi ed ogni volta che vorreste fare un bagno avete paura di cadere?

Abbandonarvi ad un bel bagno caldo è il momento della giornata più rilassante che deve essere vissuto a pieno con serenità e piacere, non deve trasformarsi in un momento di tensione e di pericolo. Per ovviare a questo scomodo inconveniente e ritornare a pensare al bagno caldo come ad un istante da vivere nel più totale relax vi consigliamo, qui di seguito, delle comode soluzioni design per una fruizione in completa sicurezza del vostro bagno.

Grazie agli eleganti e funzionali modelli di vasca da bagno presentati dall’azienda Ponte Giulio, la struttura della vostra vasca si trasformerà totalmente, ottimizzandone la sua fruibilità.

Si tratta, infatti, di un modello di vasca in cui è stato inserito un pratico sportello che vi permetterà di entrare comodamente nella vostra vasca in tutta semplicità e sicurezza, evitando rovinose cadute o di scivolare durante lo scavalcamento abituale che le vasche tradizionali richiedono. Questa soluzione va incontro, soprattutto, a fruitori che presentano particolari condizioni fisiche mobilità come nel caso di anziani e disabili.

Il piacere di un bagno tonificante e rilassante come anche la più semplice operazione di igiene quotidiana diventano, grazie all’utilizzo di vasche anziani e vasche disabili con porta, semplici, naturali in assoluta sicurezza e autonomia. Anche a chi le condizioni fisiche non lo permettono la vasca garantirà intimità e confort. Tutte le vasche sono pensate per limitare al minimo i controlli e le manutenzioni offrendo per contro molteplici possibilità di personalizzazione.

Tutto questo per soddisfare ogni tipo di necessità sia essa legata all’ambiente ove verrà installata, spesso con poco spazio, ma anche alle condizioni fisiche e di salute dell’utilizzatore finale. La vasca ad accesso facilitato semplifica la vita a chi la utilizza, che spesso la usa come doccia, ma anche a chi lo assiste.

Tutte le vasche con porta Ponte Giulio sono rigorosamente Made in Italy sia nei componenti sia nelle lavorazioni. L’azienda propone numerose tipologie di vasche bagno disabili ed anziani. Grazie a gradini bassissimi, porte che si aprono verso l’esterno o l’interno, seggiolini ergonomici, maniglioni di sostegno e piani anti-sdrucciolo queste vasche rappresentano un vero e proprio ausilio per disabili ed anziani, mantenendo comunque intatte le caratteristiche di qualità e design. Inoltre, le vasche con porta realizzate da Ponte Giulio presentano, a scelta del cliente, un’apertura verso l’interno oppure verso l’esterno.

                                                   thumb (1)            thumb

Ma scopriamo insieme i vantaggi che questi eleganti modelli di vasche firmate Ponte Giulio apportano nel vostro bagno e alla vostra vita quotidiana.

L’assenza di elementi sporgenti, grazie all’apertura verso l’interno, e la larghezza di cm 75 permettono alla vasca il passaggio nei corridoi e nelle porte senza difficoltà non sacrificando spazio ad altri sanitari ed accessori bagno.

Uscire ed entrare nella vasca è semplice. L’ampia area disponibile nel piano antiscivolo e la seduta funzionale e spaziosa elimina infatti ogni difficoltà, anche con lo sportello aperto.

L’entrata avviene attraverso movimenti naturali e semplici, pure in presenza di eventuali difficoltà motorie. Per facilitare l’alzata dalla vasca, Ponte Giulio ha previsto anche l’inserimento di un maniglione supplementare, pensato appositamente per i bagni anziani e disabili, che agevola il movimento.

                                                         vasca_apertura_ponte_giulio_int               vasca_apertura_ponte_giulio_est

Le vasche sono realizzate in vetroresina bianca e possono anche essere corredate da un miscelatore meccanico con deviatore per erogazione, bocca di riempimento o per telefono doccia con flessibile.

La vasca anziani e disabili Ponte Giulio viene fornita completa di pannello frontale e laterale destro o sinistro a seconda delle richiesta dell’ordine.

La vasca è dotata di un sistema d’apertura facilitato con leva a comando meccanico. La porta della vasca è inoltre ampia e l’accesso comodo.

Le vasche per anziani e disabili di Ponte Giulio offrono al loro interno un ampio spazio che permette di entrare in piedi ma anche sedendosi sul bordo o addirittura trasferendosi da altra seduta.
In pratica è possibile sfruttare il vano in tutta la sua ampiezza in totale sicurezza e in completo relax.

Lo sportello della vasca, inoltre, particolarmente grande, permette di acquistare gran parte dello spazio di appoggio. Usare la vasca anziani, così come la vasca disabili, è molto semplice. Dopo essersi seduti è sufficiente ruotare le gambe, utilizzando anche il valido sostegno costituito dall’ausilio posizionato all’interno della vasca stessa. L’uso della doccia disabili, anche in posizione eretta, è reso sicuro e confortevole grazie alla maniglia reggi doccia ed allo spazio ampio del piano antiscivolo di cui è provvista la vasca nel piano d’appoggio.

Questi sono i vantaggi a cui andrete incontro al momento dell’acquisto di una vasca da bagno Ponte Giulio! La soluzione con cui sono realizzate le vasche ad apertura laterale dell’azienda, è particolarmente indicata per rendere più facile l’operazione proprio di apertura e chiusura della vasca da parte di un operatore nel caso in cui si tratti di un anziano o una persona con difficoltà motorie.

Ponte Giulio semplifica il vostro piacere di relax in tutta sicurezza!

Allarme spazio? Il mobile componibile è la vostra soluzione d’arredo!

Avete un bagno di dimensioni ridotte ma non volete rinunciare alla fruibilità a trecento sessanta gradi dell’ambiente? Ebbene, l’arredo componibile e salva spazio è la soluzione che fa al caso vostro!

Quando si sceglie di arredare un bagno di piccole dimensioni o anche un ampio ambiente in cui si renda comunque necessario risparmiare spazio per inserire docce o vasche da bagno di grandi dimensioni, è doveroso riflettere e valutare con più attenzione sulla scelta dell’arredo. Per tutte le più svariate esigenze il mercato del design propone un’ampia offerta di mobili compatti ma nel contempo capienti che permettono di organizzare al meglio gli oggetti e i prodotti per la cura della persona o la biancheria da bagno.

Si tratta dei cosiddetti mobili “salva spazio” che aiutano ad pianificare, per l’appunto, lo spazio a vostra disposizione, sfruttando al massimo ogni angolo dell’ambiente.

Per guadagnare centimetri preziosi è necessario sfruttare bene le pareti con moduli a colonna (quindi non pensate soltanto allo sviluppo di mobili in larghezza ma anche in altezza), quando possibile, magari affiancando il mobile lavabo che di solito per la parte inferiore viene predisposto come un comodo contenitore con sportelli e, la parte superiore è attrezzata con specchio e mensole portaoggetti; oppure, se preferite, potete aggiungere ancora qualche piccolo sportello anche nel componente sovrastante il lavabo (magari specchiato).

                         images (5)             images

Certo, soprattutto se gli ambienti sono di dimensioni contenute, bisogna puntare a non perdere lo spazio sotto-lavabo, da attrezzare con arredi a cassetti o chiusi da ante (la copertura dei vani permette di tenere il bagno sempre in ordine). A questo proposito vari modelli possono fare al caso vostro: quelli con lavabo a incasso o integrato nel top o, ancora quelli d’appoggio.

Di tendenza,  i modelli sospesi (agganciati a parete con set di fissaggio forniti dalle case produttrici) dispongono di contenitori un po’ più piccoli, dato che lo spazio in basso resta libero (una maggiore comodità per chi deve utilizzare il lavabo).

Per i bagni stretti è consigliato scegliere mobili di linea slanciata e snella senza rinunciare così allo spazio di profondità. Per sfruttare al massimo lo spazio disponibile si trovano in commercio anche mobili di forme arrotondate o asimmetriche, oppure attrezzati con accessori integrati, come il porta-rotolo e il porta asciugamani.

                          images (1)                   images (4)

A volte, è essenziale anche valutare bene il verso di apertura:  la maggior parte dei modelli porta di fabbrica ante reversibili con apertura a destra o a sinistra; basta decidere per tempo, a volte è sufficiente avvertire gli installatori al momento della consegna. Alcuni mobili compatti sfruttano anche lo spazio dell’anta attrezzata con ripiani.

Ottimi contenitori salva spazio sono anche i pensili appesi su uno o entrambi i lati del lavabo accanto allo specchio, che spesso è integrato e/o incassato direttamente nelle composizioni componibili; a volte alternano vani chiusi e vani a giorno che permettono di rendere più dinamico l’effetto visivo della composizione (così da evitare una parete piena di sportelli e troppo piena). Le aziende di arredo bagno (oltre ai numerosi modelli con mobile e lavabo già in un’unica soluzione) propongono anche svariati modelli con elementi a sé stanti da abbinare tra di loro, scegliendo tra mensole, colonne, vani chiusi o a giorno.

Per quanto riguarda materiali e finiture, è preferibile optare per quelli che assicurano un’ottima resistenza all’umidità. Negli ambienti bagno più piccoli, meglio scegliere colori chiari e luminosi che hanno l’effetto di allargare gli spazi.

I mobili componibili sono fra le soluzioni più intelligenti in quanto permettono di realizzare il proprio bagno in base alle proprie esigenze e non solo in base al proprio gusto o ad uno stile particolare.

Si possono scegliere quindi vetrinette, mensole, oppure basi, pensili o delle composizioni che vengono già create in base a delle misure prestabilite. Oggigiorno vengono creati dei bagni che rassomigliano sempre più a dei piccoli soggiorni, capaci di contenere grandi cose in piccoli spazi, dalle forme ergonomiche, oppure di tendenza, con angoli smussati o composizioni minimal in forme e figure geometriche. Gli stili restano inconfondibili, dal classico al moderno, senza dimenticare l’arte povera, oppure lo stile etnico molto di tendenza.

Se volete approfondire quanto detto, diversi marchi  di design si occupano di progettare mobili componibili salva spazio davvero fruibili e di grande stile. Eccovi di seguito qualche consiglio: la linea ALLinONE di Aquacabinets by Regia,  i  mobili sotto-lavabo sospesi di Villeroy & Boch e ancora la linea Connect space di Ideal Standard.

Benessere, cura e ospitalità: tre concetti per l’ambiente-bagno firmato Ponte Giulio

La sicurezza nel bagno è certamente importante e degna di attenzione, ma essa diventa un elemento prioritario, determinante e imprescindibile quando si tratta di realizzare un ambiente-bagno per fruitori non autosufficienti.

A questo proposito vorremmo presentarvi un’azienda che ha sviluppato un concetto di ospitalità dedicato proprio a utenti poco autonomi. Questo concetto fa parte della cultura di Ponte Giulio, azienda impegnata da decenni nello sviluppo di prodotti adatti a garantire un uso sicuro del bagno ed abbattere ogni barriera. In questa direzione si muove proprio il progetto BagnoSicuro, della ditta Ponte Giulio S.p.A., che raccoglie tutte linee di attrezzature dedicate all’accessibilità del bagno a trecentosessanta gradi.

La zona Wc del bagno è particolarmente delicata quando si deve garantire l’autonomia dell’utenza. I sanitari bagno e gli ausili disabili e anziani che vengono inseriti in questo angolo, completato dal bidet, sono finalizzati a rendere possibile, in completa sicurezza, lo svolgimento delle funzioni in autonomia anche a persone con difficoltà di movimento.

Ponte Giulio ha colto con grande sensibilità gli effetti del rapido cambiamento della popolazione che stanno determinando una profonda trasformazione nel mondo dell’arredo bagno. Le aziende ed i progettisti più accorti, attraverso il metodo della progettazione inclusiva, operano affinché i loro prodotti, gli accessori e servizi rispondano alle necessità del più ampio pubblico possibile, al fine di soddisfare contemporaneamente i bisogni di più generazioni di utenti.

                   download      images (2)              images (4)

Con il progetto“Bagno sicuro”, il marchio Ponte Giulio propone un’ampia ed articolata offerta di soluzioni e prodotti: ausili, sedute per doccia, vasca o lavabo, complementi, vasche con porta e sanitari utili per arredare, o semplicemente adattare, qualunque ambiente bagno ad ogni esigenza, senza distinzioni di età o abilità. Accessori bagni progettati anche da designer importanti e costruiti per affermare che la sicurezza del bagno riguarda sia gli ambienti domestici che quelli delle comunità.

Con questo progetto la Ponte Giulio è riuscita a dimostrare come la sicurezza del bagno possa facilmente coniugarsi con bellezza e funzionalità ed entrare a casa vostra o in qualsiasi struttura a prezzi davvero competitivi! Della sicurezza per l’ambiente-bagno Ponte Giulio ne ha fatto la propria missione perché l’esperienza di fruire un ambiente privo di barriere e sicuro sia la premessa per una sensazione di benessere.

Inoltre, questo marchio è attento anche all’igiene di persone non autosufficienti, spesso anziane, elemento indispensabile per migliorare la qualità della vita. Per questo tipo di assistenza, svolgono un ruolo fondamentale il personale, una metodologia di lavoro corretta e soprattutto degli strumenti di lavoro adeguati, al fine di rendere ottimale l’intero processo assistenziale.

                        images (1)          download (1)

Ponte Giulio offre una selezione di prodotti articolata all’indispensabile per allestire ambienti destinati al bagno assistito; soluzioni diverse che corrispondono alla stessa esigenza il lavaggio e cioè l’igiene di persone autonome, momentaneamente inabili, o con limitate capacità di movimento dovute a malattia o età.

Per questi motivi è stata creata una proposta di prodotti ad uso professionale per la cura e il lavaggio di persone con problemi di mobilità. Ausili bagni per disabili ed anziani progettati per rispondere ad ogni tipo di esigenza. Nella linea “Bagno Assistito” rientrano vasche anziani e vasche disabili, cabine doccia, sollevatori bagno anziani e disabili, barelle doccia, seggiolini bagno anziani e seggiolini bagno disabili per rendere molto più semplice il movimento all’interno di bagni. Accanto a questi prodotti molto specifici, la proposta Ponte Giulio contempla anche sedute per doccia, vasca o lavabo, complementi e sanitari utili per organizzare gli ambienti bagno di ospedali o RSA.