Archivi tag: doccia

Box doccia: trovate la chiusura che fa al caso vostro!

Quante volte vi è capitato di dedicare tutta la vostra attenzione alle dimensioni e ai materiali del box doccia e di trascurare, quindi, la chiusura dello stesso? Oggi vogliamo illustrarvi tre modalità di chiusura del box doccia. Scopritene vantaggi e svantaggi!

Il box doccia, almeno in Italia, è la soluzione preferita per chiudere e separare la zona che ospita la doccia. Una delle prime domande cardine da porsi nel momento in cui si sceglie la tipologia da acquistare è proprio la seguente: porta scorrevole o porta battente?

Ecco, oggi cercheremo proprio di descrivere e scoprire nel dettaglio tutti i pro e contro di ciascun modello così da aiutarvi e supportarvi nello scegliere la soluzione più adatta per il vostro bagno!

In generale, possiamo affermare che esistono tre macro-tipi di chiusura ideale per il vostro box-doccia: ante scorrevoli, ante a battente oppure il vetro fisso … Ebbene sì, nell’era della funzionalità, della dinamicità e del massimo comfort perché scartare a priori una soluzione classica?

Occorre sempre tener presente, nella scelta della vostra chiusura, gli spazi a disposizione, il modello del vostro box doccia, i materiali con cui è realizzato e, soprattutto, la tecnica più consona affinché la porta che andrete a scegliere si dimostrerà una chiusura efficace, comoda e strumentalmente utile. Ricordatevi che non sempre la soluzione esteticamente più bella da vedere risulta essere, alla fine, quella più fruibile!

Oggigiorno, in commercio, troverete molteplici soluzioni in cui il giusto mixaggio di materiali, dimensioni e tecnica vi supporterà nella scelta della vostra porta ideale del box doccia.

esempio apertura box ante battenti

Andiamo ad analizzare nel dettaglio le tre soluzioni precedentemente enumerate al fine di presentare un prospetto chiaro e ben delineato per scegliere il prodotto che più si adatta alle vostre esigenze!

Il box con chiusura ad ante scorrevoli è sicuramente la scelta più adatta da installare nei bagni di piccole dimensioni, anche se non è detto sia la migliore, occorre, come abbiamo specificato in precedenza, valutare la vostra situazione e, magari, consultare un esperto del campo per un suggerimento più specifico.

Dicevamo che il box con chiusura ad ante scorrevoli è consigliato in un ambiente bagno di dimensioni ridotte perché presenta dei vantaggi in termini di spazio: le porte non ingombrano esternamente in apertura; le porte non gocciolano verso l’esterno (cosa su cui alcune persone insistono molto, anche se non la capisco); sono in genere più ermetici, in particolare se hanno un telaio inferiore: questo elemento può essere importante in particolare se la doccia viene installata a filo pavimento (ossia senza piatto doccia).

Certo, fin qui ci sembra la soluzione più adatta ma, occorre valutare anche gli svantaggi legati alla scelta di installare nel vostro box doccia una chiusura ad ante scorrevoli.

Riguardo le valutazioni contrarie, possiamo affermare che, in genere, queste ante scorrevoli sono più difficili da pulire, in particolare se la sovrapposizione tra ante fisse e scorrevoli è notevole oppure se le rotelle di scorrimento sono posizionate sul binario inferiore; spesso hanno un telaio esteticamente poco gradevole; riducono lo spazio di apertura (su una nicchia ampia da 120, per esempio, lo spazio di apertura si riduce a meno della metà considerando ingombro dei profili, vetro fisso e sovrapposizione dei vetri).

L’alternativa alle soluzioni menzionate qui sopra è chiudere la zona doccia con una porta battente, cosa che onestamente possiamo valutare insieme enumerandone, come di consueto, vantaggi e svantaggi.

Il box doccia con porta a chiusura battente presenta una porta che è, sicuramente,  più semplice da pulire (a meno che non sia stata progettata coi piedi ovviamente), e si può farlo dall’esterno, semplicemente aprendola (eh sì, nel box doccia scorrevole bisogna essere all’interno per pulire i vetri); se non c’è telaio inferiore, non si incastrano capelli e sudiciume vario (ma c’è il rovescio della medaglia, che vi rivelo qui sotto); se vogliamo, poi, abbandonarci ad un mero commento estetico, possiamo affermare che di solito sono più belle, diciamolo.

Occorre, infine, considerare gli svantaggi che una chiusura con ante a battente potrebbe comportare. La prima valutazione contraria è riferita proprio all’l’ingombro esterno, ovviamente! Se avete mobili / sanitari / lavatrice & co… non è possibile installarla, a meno che non optiate per porte che si richiudano anche verso l’interno (a mo’ di saloon, per capirci). In quel caso però attenzione: non tutti i modelli sono a norma; per questioni di sicurezza la porta deve sempre potersi aprire verso l’esterno. Inoltre, se non hanno telaio inferiore, ecco il rovescio della medaglia, c’è il rischio che esca l’acqua (per colpa dello scarico bloccato ad esempio).

box doccia in walk

Infine, la porta gocciola verso l’esterno perché l’apertura dei battenti è chiaramente rivolta verso l’uscita. Su questo appunto che occorre comunque tenere in considerazione e aggiungere che quando usciamo tutti bagnati dalla doccia goccioliamo più noi della porta, che il ruolo del tappetino scendi doccia è proprio quello di raccogliere l’acqua ed accogliere chi esce dalla doccia, quindi quest’ultima obiezione potrebbe anche essere trascurata, l’importante che ci sia lo spazio utile per aprire i battenti ed uscire in tutta sicurezza!

Infine, valutiamo l’ultima soluzione possibile proposta come chiusura del vostro box doccia, i vetri fissi.

Se, dopo aver valutato le due opzioni precedenti siete ancora in dubbio e preferite il vetro e la soluzione di ante fisse come elemento di chiusura del vostro box e propendente di gran lunga optare per una soluzione senza rotelle, binari, ante che si aprono e chiudono, guarnizioni che si rovinano col tempo, cerniere e maniglie a cui occorre sempre fare manutenzione, allora la risposta ai vostri dubbi esistenziali è proprio il vetro fisso!

Questo modello di doccia prende il nome tecnico di box doccia walk-in. Scopriamone vantaggi e svantaggi di una cabina tanto in voga!

Leggerezza e dinamicità, questa gamma di box doccia è un parallelismo perfetto tra design e vitalità, tra benessere ed equilibrio, rendendo la zona doccia immediatamente moderna, elegante, distinta. Walk-in designa una vasta gamma di cabine doccia in vetro aperte, realizzate in svariate misure con numerosissime possibilità di abbinamento.

Potete optare per lastre di vetro che si stagliano a protezione dell’area doccia, senza chiudere o limitare la stessa, sembrano essere il nuovo must nei progetti bagno all’insegna dell’understatement. Le proposte oggi in commercio relative ai modelli di alto design Walk-in si differenziano per il minimalismo semplice ma raffinato: i particolari strutturali sono previsti in finitura cromo e, a dare un tocco di raffinatezza e praticità, ci possono pensare le tende in tessuto tecnico idrofugo e ignifugo, disponibili nei colori bianco e beige. Lo studio del design in queste soluzioni doccia in vetro si coniuga con una piacevole funzionalità: la barra di sostegno, in ottone cromato, assume una doppia funzione: sostenere il vetro, con un notevole effetto scenico, e fungere da guida di scorrimento qualora si voglia inserire la tenda di chiusura.

box ante battenti

Se state quindi pensando a realizzare una zona doccia completamente aperta e, nel contempo riparata con un semplice cristallo spessore 8 mm, preferibilmente trasparente. Allora quest’ultima è proprio la soluzione che fa al caso vostro!

Oltre ai plus che abbiamo descritto qui sopra c’è da considerare, forse un solo elemento che potrebbe frenare l’entusiasmo di chi dispone di un budget limitato: il prezzo! In genere non costano molto meno delle alternative con sistema scorrevole o a battente…

Sperando di aver trattato con chiarezza ed esaustività l’argomento, vi rimandiamo al nostro sito per la scelta di accessori e quant’altro possa servirvi per arredare al meglio e con elementi di qualità il vostro ambiente bagno!

Bagno: idee di progettazione per rinnovare l’ambiente

Per buona parte del XX secolo non si faceva il bagno più di una volta alla settimana e solitamente si usavano tinozza di stagno e acqua scaldata in cucina. Con il tempo la pulizia del corpo diventa un’occasione per trascorrere il tempo assieme ad altre persone. La velocità e lo stress della vita di oggi porta a ricercare un angolo di relax che nella casa è sempre più frequentemente identificato con il bagno..

Oggi il bagno in vasca o in doccia è diventato un modo per rilassarsi, solitudine e acqua sono due elementi per pensare con chiarezza. Il bagno non è più un semplice e solo spazio per l’igiene. Il bagno propone esperienze sensoriali di alto livello.

Progettare un bagno vuol dire dedicarsi ala realizzazione di un ambiente mirato al benessere del corpo e della mente. I designer oggigiorno progettano bagni dal design sensoriale. Il bagno è generato esclusivamente sulle emozioni derivanti dall’ acqua. Si tratta di un ambiente in cui si propone lo stato fisico dell’immersione misurata sulla totale fluidità di un contatto libero e spontaneo del corpo con le forme solide di un materiale naturale disegnato dal progetto.

images (5)

Un sistema, insomma, mirato all’interpretazione ri-naturalizzata dell’ambiente bagno. In realtà non viene proposto un progetto fruibile ma una interpretazione del bagno come uno spazio aperto alle sensazioni. Se il bagno è ben progettato… …l’evasione più pura inizia in casa. Udito, tatto odorato e vista, cinque sensi sono totalmente coinvolti in questa fuga dalla realtà!

Mentre la progettazione della cucina spesso si basa sul concetto di “triangolo operativo”, la pianta del bagno non si può ricondurre ad un’unica formula. Indipendentemente dallo spazio e dal budget disponibile, il bagno esige una progettazione accurata.

Occorre sempre porre particolare attenzione alle dimensioni tipiche dei sanitari, oltre allo spazio minimo per accesso ed uso. Una progettazione accurata consente di sfruttare al massimo tutto lo spazio disponibile. Aspetto importantissimo se le dimensioni sono minime!

Scegliere la collocazione per water, vasca, doccia e lavabo significa assicurarsi che ci sia abbastanza spazio intorno ad ognuno di essi, per garantire comodità e semplicità d’uso. Riguardo il posizionamento dei sanitari, esiste una regola basilare che occorre tener presente. Essa consiste nel prevedere una qualche separazione o distanziamento tra il water e il resto del bagno – o almeno evitare di collocarlo in linea con la testa della vasca.

download (1)

Il water dovrebbe essere nascosto, ovvero posizionato in modo da non essere la prima cosa che si vede entrando in bagno. I lavabi, invece, devono essere posizionati preferibilmente in punti che consentano una buona illuminazione naturale, per facilitare il trucco e la rasatura.

Spesso i soffitti bassi o inclinati creano un senso di oppressione, si può ovviare a questo problema con una illuminazione direzionata verso il soffitto, che riflettendo verso il basso, farà sembrare l’ambiente più spazioso. Il soffitto non deve per forza avere la stessa altezza in ogni parete del bagno.

 La vasca, invece, può essere collocata sotto un soffitto in pendenza, purché su un lato ci sia spazio a sufficienza per entrare e uscire e, la doccia, ovviamente deve essere almeno ad altezza d’uomo. Anche il water può trovarsi sotto un soffitto inclinato, ma davanti deve avere spazio sufficiente per stare in piedi.

L’ampio uso del vetro in bagno ne sottolinea i volumi dell’ambiente e lascia filtrare la luce naturale tra una zona e l’altra. Il bagno è racchiuso tra due tipi di vetro: smerigliato da terra fino ad altezza d’uomo, e trasparente sopra. Sul tetto, se avete un bagno vicino al soffitto, si apre un lucernario, compreso tra i travicelli in legno. Il pavimento potrebbe essere rivestito in tek, legno estremamente resistente all’acqua.

Se disponete di un piccolo bagno, esso può essere di dimensioni ridotte e funzionale se non, addirittura bello, purché la stanza sia studiata bene. Una progettazione intelligente, associata a sanitari e accessori compatti, ottimizzerà l’impiego dello spazio disponibile. Molto importanti sono le strategie decorative che accentuano il senso di spaziosità, invece di ridurlo. Per quanto il bagno sia piccolo, non c’è motivo di renderlo anche angusto.

La valutazione delle esigenze, e anche dei gusti, è una fase chiave delle progettazione! Quando lo spazio è ridotto al minimo dobbiamo accettare l’idea di non poter avere tutto. Dobbiamo chiederci quali sono i sanitari e gli accessori veramente indispensabili.

Un’altra idea innovativa che riguarda la progettazione sono le Cabine Bagno. Si tratta di strutture indipendenti che contengono sanitari e accessori all’interno di un ambiente più grande o di uno spazio aperto. Nella sua forma più semplice, una cabina bagno può essere un box doccia prefabbricato. I moduli più completi sono però quelli realizzati su misura che contengono lavabi, docce,vasche e water.

 La cabina bagno nasce in risposta alle esigenze di ristrutturazione delle ampie superfici dei loft. Sebbene siano progettate per fornire uno spazio intimo dove espletare i propri bisogni, la loro visibilità, in particolar modo in uno spazio aperto, non lascia nessun dubbio sulla loro finalità.

La Cabina Bagno si potrebbe trova al centro del loft, fra la zona giorno e la zona notte, ovvero posizionata nel cuore dello spazio all’interno di una struttura cubica, una sorta di casa dentro la casa. Come vuole l’estetica industriale, i sanitari inseriti dovranno essere semplici e funzionali.

La grande varietà di forme e materiali offre una maggior libertà espressiva! Il bagno è un ambiente non solo da utilizzare ma soprattutto da vivere è proprio uno spazio che sollecita i sensi e crea una atmosfera tranquilla e contemplativa. I materiali più versatili per l’ambiente sono il marmo, il mosaico, il legno, la pietra e il compensato.

images (3)

Per definizione si parla di bagno come spazio dedicato alla pulizia del corpo … ma abbiamo appreso che il benessere è ormai un elemento da cui non si po’ prescindere! In questo spazio sono distribuiti sanitari con diversa utilità… e il design d’avanguardia conferisce all’ambiente-bagno un punteggio aggiuntivo!

Oggigiorno, il bagno come è inteso come atmosfera  e stile personale, le  nuove gamme di prodotti sul mercato per la cura personale, uniti all’accurata progettazione dello spazio, all’estro dei designer; portano allo sviluppo di una atmosfera nella stanza da bagno che diviene una installazione funzionale di elementi scultorei.

 “L’architettura è sensuale perciò, più essa è presente negli oggetti, meglio è!”

Novità per il vostro piatto doccia: decorate con un mosaico!

Volete trovare delle idee originali per rinnovare o costruire ex-novo il vostro piatto doccia? Leggendo questo approfondimento troverete sicuramente il suggerimento che fa al caso vostro!

I bagni sono luoghi dalla intensa umidità, per questo sono esposti ad un deterioramento più veloce rispetto ad altri ambienti. Inoltre, quando si acquista una casa non più nuova, solitamente i piatti doccia vengono rifatti ex novo. Con pochi e semplici lavori di progettazione riuscirete a creare un piatto doccia di vero design!

Il bagno, o la salle de bain, utilizzando il termine elegantemente scelto dai francesi è il locale della casa che forse che più di altri conferisce lo standing a tutto l’appartamento, dà carattere alla casa e fa capire come sono le persone che la abitano.

La ricercatezza non è necessariamente sinonimo di costoso, spesso basta personalizzare un particolare della casa per renderla bella ed esclusiva.

I piatti doccia possono essere formati da diversi materiali. I materiali più usuali sono in ceramica, acrilico, acciaio smaltato, rivestibili con piastrelle, mosaico, marmo o materiali tecnici, da appoggio e da incasso.

I piatti doccia da abbinare ai sanitari del bagno possono essere in tanti materiali e in una gamma infinita di misure dalle più comuni realizzate in ceramica alle più particolari realizzate in acrilico, o addirittura con dimensioni stabilite dal cliente per esigenze particolari e rivestibili sia con piastrelle che mosaico che in marmo o materiali tecnici come Corian o Mineral marmo.

download

Un’altra idea originale e d’effetto potrebbe essere quella di realizzare un piatto doccia in mosaico, si tratta di un lavoro che qualifica la casa e la rende personalissima!

Una buona soluzione per dare un tocco d’autore al proprio bagno può essere quella di realizzare il piatto doccia con una finitura a mosaico o anche finito con delle piastrelle che potrebbero, per esempio, riprendere il colore e il disegno di quelle delle pareti della doccia o anche del resto del bagno.

Una buona regola dovrebbe essere quella di far eseguire il lavoro di rifacimento del piatto doccia ad un esperto posatore piastrellista, magari pratico in mosaici, ma soprattutto che sappia impermeabilizzare la base del piatto.

Infatti la parte più importante di tutto il lavoro, oltre a quella estetica,è sicuramente quella che riguarda la prevenzione di future potenziali perdite.

Consigli per una posa pratica del mosaico nel vostro piatto doccia

Una volta determinata la forma della base della doccia (cosa non sempre facile perché il massimo effetto lo si raggiunge con forme atipiche, in base ovviamente alla tipologia e alle dimensioni dell’angolo in cui ricavare la doccia), si provvede a posizionare il sifone ed i tubi di scarico dell’acqua e quindi a fare una prima gettatina di malta intorno al sistema sifone, facendo attenzione a che esso risulti poi accessibile per l’ispezione e la pulizia successive. Il fondo deve essere preparato bene e pronto per la fase successiva.

Quindi si dovrà impermeabilizzare il fondo del piatto doccia con una guaina o un telo di gomma telata, di polipropilene o prodotti specifici disponibili in commercio come le guaine bi-componenti pennellabili o guaine bituminose, tutto facilmente reperibile nei centri fai da te.

Dopo di che si potrà completare il lavoro con la piastrellatura o con la posa di un mosaico o ancora con una soluzione alternativa ed economica, utilizzando le stesse piastrelle usate per le pareti del bagno appositamente fratturate in pezzi e poi impiegate a mo’ di mosaico.

In questo caso bisognerà stendere a lavoro ultimato una mano di vernice impermeabilizzante trasparente di finitura per garantire ulteriormente la tenuta stagna.

Prima di iniziare il lavoro, valutate bene la tipologia di sottofondo su cui avverrà la posa (intonaco, marmo, metallo, legno, pavimento riscaldato o altro) e ricordate che ognuno prevede una preparazione adeguata. Il supporto deve avere una superficie perfettamente liscia e regolare, deve essere maturo, consistente e stabile.

In caso di supporti riscaldati, applicare sul sottofondo una membrana elastica rinforzata del tipo usato per impermeabilizzare. Per raggiungere i migliori risultati, è necessario che utilizziate prodotti tecnicamente e chimicamente adeguati al sottofondo dove avverrà la posa.

Seguite con precisione le indicazioni contenute sulle confezioni e nelle schede tecniche dei prodotti specifici e, in generale, di tutti i prodotti che impiegherete per la posa; attenetevi scrupolosamente alle indicazioni di sicurezza.

Trasportate e mantenete sempre le confezioni di mosaico in senso orizzontale e tenetele in un luogo asciutto al riparo da pioggia e umidità. Nel caso di applicazione di sfumature o decori modulari, prima di iniziare il lavoro, consultate attentamente il piano di posa.

Nei casi di applicazione di mosaico in aree a contatto permanente con acqua, prima di iniziare il lavoro, vi consigliamo di trattare le superfici interessate con un’impermeabilizzazione adeguata (rivolgersi ai fabbricanti di prodotti chimici per edilizia). Le lavorazioni dovrebbero aver luogo in ambienti con temperature che vanno da un minimo di 5 a un massimo di 30 gradi centigradi. Ricordate che un buon posatore è colui che applica il mosaico in modo che le tessere siano uniformemente spaziate tra loro e quindi il lavoro finito risulti armonioso nel suo insieme.

Dopo aver preparato adeguatamente il sottofondo servendosi di un prodotto impermeabilizzante, compatibile con il collante scelto (rivolgendosi ai fabbricanti di prodotti chimici per edilizia) e dopo aver realizzato la rasatura, potete procedere alla posa del mosaico partendo dalla parte che circonda la piletta.

images (2)

Prendete un foglio di mosaico, appoggiatelo al centro del piatto doccia ponendovi sopra la copertura della piletta che vi servirà come riferimento; disponete intorno del nastro adesivo di carta e con un compasso, partendo dal centro del copripiletta, tracciate un cerchio del diametro dello stesso aumentato di una tessera più 5 mm, che segnerà esattamente come tagliare il foglio di mosaico.

Con il disco diamantato tagliate il mosaico lungo la linea tracciata; preparate il collante e iniziate la posa appoggiando il foglio così ottenuto al centro del piatto doccia. Continuate disponendo i fogli interi intorno a quello tagliato sino ad arrivare ai bordi dello stesso.

Al termine della posa, rimane da coprire la parte circostante la piletta; preparatevi delle tessere singole e sagomatele con la pinza semplice, rifinendole con il disco diamantato, dando loro una forma trapezoidale in modo che possano inserirsi perfettamente una accanto all’altra seguendo un andamento circolare.

È importante che attorno alla piletta si sia lasciato un piccolo giunto di circa 4 mm da riempire dopo la stuccatura con un sigillante elastico. Questo è molto importante ai fini delle dilatazioni termiche a cui saranno sottoposti i materiali durante l’uso. Procedete, dunque, alle fasi di stuccatura, pulizia e applicazione del sigillante.

Il mosaico, perfetta soluzione per il box doccia si rivela adattissimo anche per rivestimento del piatto doccia.

Il mosaico è oggi molto utilizzato per il rivestimento e il pavimento dei box doccia. Una soluzione che offre accanto all’eleganza visiva suggerita dalle svariate combinazioni, estrema flessibilità per consentire a designer e progettisti la possibilità per decorare e valorizzare il bagno.

Il mercato propone un’ampia scelta di mosaici: in gres porcellanato, in pietra, in vetro e in marmo. Materiali differenti, ma ugualmente in grado di fornire effetti cromatici e visivi di grande impatto.

Realizzare un piatto doccia a mosaico è un lavoro che permette di impreziosire la casa,  personalizzarla secondo i propri gusti rendendola bella ed unica.

Il sistema doccia completo: caratteristiche e componenti

Quali peculiarità ed elementi deve possedere un sistema doccia per definirsi completo ed assicurare il comfort del fruitore? Come orientarsi nella scelta di un sistema doccia le cui caratteristiche siano davvero soddisfacenti? Seguite attentamente i nostri suggerimenti per un acquisto ragionato e di sicuro successo!

La linea di sistemi doccia che trovate oggi sul mercato, prodotti da diverse aziende nazionali ed internazionali sono studiati per offrire il massimo comfort durante i minuti dedicati al vostro relax sotto la doccia.

Ciascuno di noi esige sempre il massimo, soprattutto in termini di comodità e funzionalità! Oggi vi illustreremo i componenti essenziali del sistema doccia che vi garantiranno il massimo del comfort sotto la doccia, al fine di provare un’esperienza doccia insuperabile!

Esiste una struttura doccia perfetta? Ebbene sì! Esiste un sistema doccia perfetto, quello composto da elementi che uniti all’esperienza tecnologica dell’azienda produttrice vi offrono la completa soddisfazione ogni volta che pensate di dedicare un prezioso momento della vostra giornata alla doccia.

In primis, ciò che rende davvero confortevole la vostra esperienza di relax e pulizia è la regolazione intuitiva del getto d’acqua. Affidatevi, quindi a delle aziende che hanno sviluppato sistemi di regolazione dei miscelatori che assicurano una distribuzione bilanciata dell’acqua per ogni singolo erogatore doccia.

download

Inoltre, un elemento da cui ciascun sistema doccia non può prescindere è l’installazione di  termostatici che beneficiano inoltre della tecnologia più avanzate per garantire massima sicurezza e completo confort.
spesso, legato al consumo dell’acqua si associa l’idea di risparmio e di ecologia, oggi è possibile regolare anche questo, affidandosi a delle aziende che hanno mostrato una spiccata sensibilità nella progettazione di pulsanti ecologici che, inseriti nel sistema doccia, riducono il flusso fino al 50%. Molti dei sistemi doccia presenti sul mercato hanno manopole e docce a parete con tecnologia risparmia acqua integrata. Questa limita il flusso d’acqua a 9,4 litri al minuto.

La scelta del giusto sistema doccia migliora il vostro ambiente-bagno e, qualunque siano le vostre preferenze di design, i requisiti di installazione e il budget che avete pensato di destinare all’impianto doccia, sappiate che le aziende presenti oggi sul mercato nazionale ed internazionale offrono soluzioni i cui sistemi doccia incontrano le esigenze più personali.

Se state pensando di ristrutturare il vostro bagno, oppure gli scarichi del vostro ambiente sono pre-determinati e non avete la possibilità di spostarli, non c’è alcun problema perché esistono modelli termostatici e deviatori che incontrano i vostri requisiti di installazione.

Orientatevi, dunque, verso la scelta di Sistemi doccia con la possibilità di scegliere tra due taglie di soffioni doccia (210 mm e 440 mm di diametro). Inoltre, il braccio è disponibile in due lunghezze: 390 mm e 450 mm e può essere ruotato di 180 gradi per comodità. La gamma di sistemi doccia è in continua espansione.
Le ultime novità introdotte sul mercato includono: Sistemi doccia con soffioncini, per una completa esperienza di idroterapia; Sistemi doccia con beccuccio per bagno, per fare la doccia nella vasca e il pacchetto doccia completo.

 La scelta di trasformare il vostro rituale doccia quotidiano con un sistema doccia all’avanguardia e tecnologicamente intelligente spetta sol a voi! I tre elementi essenziali per una grande doccia: la doccia centrale, la presenza della manopola e un miscelatore termostatico o una valvola divertore; quest’ultimo  vi permetterà di cambiare il tipo di doccia assecondando le vostre preferenze.

Trovare il sistema doccia perfetto per voi è davvero un gioco da ragazzi! I sistemi sono progettato per garantire a voi e alla vostra famiglia di provare l’esperienza di una doccia lussuosa con una manopola e una doccia centrale e, di migliorare la doccia che hai già senza l’inconveniente di dover rinnovare completamente il vostro bagno!

Sistemi doccia termostatici: per sicurezza e confort

I sistemi doccia con miscelatori termostatici sono caratterizzati da diverse tecnologie leader nell’industria per la vostra sicurezza e il vostro confort. Il ruolo del termostato all’avanguardia è molto importante, esso garantisce, infatti, che la temperatura della vostra doccia rimanga costante, in modo da non farla diventare improvvisamente gelata o pericolosamente calda. Inoltre, esso bloccherà anche il sistema doccia in caso ci sia un guasto nell’erogazione di acqua fredda.

images (1)

Un sistema doccia con manopole touch evita che il corpo del miscelatore termostatico diventi più caldo dell’acqua della vostra doccia: in questo modo, non c’è pericolo di scottarsi a causa di una superficie cromata bollente. Sarà, quindi necessario premere un bottone di arresto sul corpo del miscelatore termostatico per portare la temperatura dell’acqua oltre i 38º Celsius.

Affidatevi alla qualità di un’azienda che vi garantisca una doccia lussuosa, tutti i giorni! Un sistema doccia che si possa definire alla’avanguardia  unisce tecnologie leader a materiali di qualità e design premiato, per portare l’esperienza della doccia perfetta ogni giorno.

Accurati test sulle performance vengono effettuati dai laboratori aziendali per assicurare che i sistemi doccia siano affidabili, durevoli e vadano oltre le aspettative dei clienti.

Il miscelatore termostatico è una parte essenziale di una doccia ben progettata. Sicuro, comodo ed economico, garantisce il massimo piacere durante la doccia proteggendo dal rischio di scottature accidentali.

Cos’è un miscelatore termostatico per doccia?

ll miscelatore termostatico mantiene la temperatura dell’acqua sempre costante per tutta la durata della doccia. Modulando la portata dell’acqua in caso di aperture di nuove utenze, mantiene infatti la temperatura dell’acqua sempre costante. Esso funziona attraverso una valvola termostatica che miscela l’acqua calda e quella fredda alla temperatura pre-impostata e reagisce in tempi immediati a qualsiasi variazione della pressione o della temperatura nell’erogazione dell’acqua, regolando nuovamente la miscela di acqua calda e fredda. In caso di interruzione della fornitura d’acqua fredda, la valvola termostatica si chiude automaticamente.

Quali sono i vantaggi del miscelatore termostatico?

Il miscelatore termostatico offre tre importanti vantaggi: sicurezza, comodità e convenienza.

Sicurezza perché la temperatura dell’acqua preimpostata rimane costante per tutta la durata della doccia. Non sussiste quindi il rischio di scottature accidentali a causa di un aumento improvviso della temperatura o di docce fredde a causa di una riduzione della stessa temperatura. Inoltre, se scegliete la tecnologia touch, quest’ultima fa sì che la superficie esterna del miscelatore non risulti mai troppo calda al tatto.

Comodità perché i miscelatori termostatici mantengono la temperatura pre-impostata, consentendovi il massimo relax durante la doccia. Se interrompete il flusso dell’acqua (ad es. per fare lo shampoo), quando riattivate il termostatico la temperatura dell’acqua sarà identica a quella precedente la chiusura.

images

Risparmio perché l’installazione di un miscelatore termostatico consente un risparmio di acqua e di energia. Grazie alla sua efficienza, il miscelatore termostatico può essere ammortizzato in breve tempo.

Perché installare un miscelatore termostatico?

Per avere sempre l’acqua della doccia a una temperatura costante garantendo sicurezza e comfort a tutti i componenti della famiglia. Il miscelatore termostatico per doccia è particolarmente utile nelle famiglie con bambini o con persone anziane che, avendo una pelle più sensibile, corrono maggiori rischi di scottature.

Esistono diversi tipi di miscelatori termostatici per doccia?

Sì, certamente! Le migliori aziende produttrici di sistemi-doccia garantiti  offrono numerosi modelli adatti a soddisfare qualsiasi esigenza relativa alla doccia. I miscelatori termostatici esterni e da incasso per doccia e i miscelatori per vasca/doccia offrono vantaggi straordinari in qualsiasi fascia di prezzo, mentre il design elegante è perfettamente coordinabile con le linee di rubinetteria della medesima azienda.

Ceramica di qualità il piatto doccia ideale per il vostro ambiente-bagno

Quale qualità di ceramiche scegliere per il vostro ambiente-bagno? Quanto influenza la durata dei sanitari il materiale che li compone? Perché orientarsi nella scelta di componenti la cui qualità sia frutto di esperienza?Leggete attentamente quanto segue per scegliere il vostro piatto doccia con cognizione di causa.

Gli elementi ceramici che compongono l’ambiente-bagno di oggi, utilizzando un perfetto mix fra alta tecnologia e competenze artigianali. La qualità di ogni prodotto parte dalla selezione delle materie prime, analizzate e deferrizzate direttamente in azienda, prima della preparazione degli impasti.

La maggior parte degli elementi di pregiata ceramica sanitaria viene realizzata in Vitreous-china mentre il fire-clay (meno soggetto a ritiro da cottura) viene utilizzato su piatti doccia o elementi di grandi dimensioni. Fra i dettagli che sottolineano la ricerca qualitativa dell’azienda la smaltatura interna dei vasi (sifone, brida esterna) e un complesso sistema di test finali per verificare prove di carico su sanitari sospesi e lavabi e la funzionalità degli scarichi di ogni vaso.

download

Inoltre, a questa preparazione degli “ingredienti”necessari per produrre una ceramica di qualità, occorre che i componenti sia testati da un sistema di qualità “CheckSan” che garantisce la conformità dei sanitari di qualsiasi azienda produttrice.

Il  piatto doccia: caratteristiche peculiari

La superficie del piatto doccia deve possedere delle caratteristiche imprescindibili che, non solo ne garantiscono la qualità ma, anche la nostra sicurezza. La superficie del piatto doccia deve, quindi, presentarsi come antigraffio ed assicurare la stessa brillantezza del primo giorno d’installazione per sempre. Questo elemento, una volta fabbricato deve essere sottoposto al test di resistenza all’abrasione e al graffio, evidenziando, infatti, una perfetta tenuta della superficie, superando, se possibile, i valori della norma di riferimento UNI 4543/2.

È noto che sulle superfici calpestabili dei piatti doccia, di qualsiasi materiale, vengono applicati, a basse temperature o a freddo, materiali anti scivolo che rendono la superficie ruvida, facilitando cosi il deposito di impurità, residui organici, batteri ed inoltre non è assicurata la durata del trattamento nel tempo. Il piatto doccia deve quindi presentare una superficie antiscivolo nella sua propria unica fusione, ottenuta ad altissime temperature di 1.250° e per questo è indelebile e garantito a vita..

Inoltre, preferite tutta la praticità di un materiale antimacchia! Il materiale che compone il piatto doccia è privo di porosità e qualsiasi agente macchiante si deposita sulla superficie senza penetrare negli strati interni della ceramica, permettendone quindi la rimozione con solo acqua. Non è necessario nessun trattamento, se il piatto doccia possiede un antimacchia certificato, secondo la normativa UNI4543/2.

Con uno spessore di soli 3 cm il piatto doccia risulta estremamente maneggevole. Orientate la vostra scelta verso aziende la cui missione è sinonimo di ricerca e innovazione, che tendono a superare, infatti, le barriere della ceramica tradizionale e con tutti i suoi lati completamente smaltati è reversibile. Un piatto doccia che presenta queste caratteristiche peculiari può essere installato in qualsiasi ambiente bagno, adiacente alle pareti, centro-stanza o filo pavimento, per rendere la zona doccia accessibile anche alle persone diversamente abili.

images

Potete trovare piatti doccia dal design moderno e funzionale, in soli 3 cm di spessore! Le speciali semisfere presenti sul fondo del piatto hanno la funzione di attivare, inoltre, un piacevole massaggio plantare, che stimola la circolazione sanguigna. Il design dei piatti doccia, oggi, è studiato per conferire effetti benefici al piede e quindi a tutto il corpo! Il processo di fusione dei materiali che compongono il piatto doccia garantisce l’impenetrabilità̀ della superficie, dotata di un forte potere ossidante. In questo modo, lo sviluppo degli agenti patogeni viene eliminato. Ricordatevi, inoltre, di fare attenzione che si tratti di un materiale completamente atossico e, quindi, che non sfavorisca il proliferare dei batteri.

I nostri consigli per una doccia liscia senza giunture

Avete mai pensato ad una doccia liscia,senza fughe, elegante e, nel contempo pratica da pulire? Vorreste un angolo doccia la cui superficie è un tutt’uno armonioso senza quelle scomode interruzioni tra pavimento e parete? La risposta la trovate qui di seguito! Seguite i nostri suggerimenti per una doccia dal profilo levigato! 

Per rivestire le pareti della doccia, il mercato propone soluzioni diverse che vanno dall’economico alle idee più ricercate e impegnative. Occorre, quindi, valutare il vostro budget e capire quanto siete disposti ad investire per creare un angolo doccia liscio, senza giunture e perfettamente levigato.

Non esistono solo le piastrelle per rivestire la vostra doccia! È vero, si tratta  della soluzione, forse, più comune ma, non sempre risulta essere la più economica. In alcuni paesi è certo quella più diffusa. Valutate anche altri materiali innovativi e iniziate ad immaginare una doccia originale in cui il box è interamente integrato al resto dell’ambiente.

images (1)

Il micro cemento e i pannelli stratificati potrebbero, in questo caso, venirvi incontro e costituire una valida alternativa. Valutiamo insieme la realizzazione di un progetto di box doccia senza giunture.

Il micro cemento e i pannelli stratificati sono utilizzati per rivestire le pareti della doccia, ottenendo un doppio effetto: decorativo e confortevole!

Le piastrelle, belle, decorative ma complicate da pulire perché piene di fughe nate dall’accostamento di una piastrella all’altra, tendono a macchiarsi e ad invecchiare presto, soprattutto se la doccia è utilizzata con una certa frequenza e l’ambiente-bagno poco o mal areato.

Scegliete, invece, delle lastre quadrate le cui giunture sono quasi inesistenti e, preferite i grandi formati, oppure volgete la vostra attenzione verso il cemento d’arredo oppure, ancora, informatevi per l’inserimenti di pannelli stratificati.

L’intonaco in cemento, per esempio, è un prodotto per intonacare le pareti, si può applicare sulla ceramica, al pavimento e aderisce con estrema naturalezza. Si mimetizza con facilità, risulta pulito e molto decorativo. Esso può assumere diversi aspetti, a seconda del gesto che l’applicatore compie.

Altrettanto interessante risulta essere  il micro cemento. Esso è un mix di sabbia, resina e cemento e, questo tipo di intonaco decorativo ricopre senza problemi anche i vecchi pavimenti. Si applica in due strati di spessore sottile su un supporto stabile e pulito (come il gesso, per esempio, l’MDF, il cartongesso, ecc…) per vestire le pareti, il pavimento o il piano del bagno (perché è anche idrofugo). La sua applicazione è direttamente correlata alla superficie in cui verrà spalmato e, nella doccia, può essere applicato se non rivestita, altrimenti occorre prima rimuovere le piastrelle. Rispetto alla pietra naturale, il micro cemento deve comunque essere protetto con dei prodotti ignifughi.

Quindi per rinnovare un vecchio pavimento non è sempre necessario rimuoverlo. Esistono rivestimenti in materiali innovativi che permettono di ottenere superfici continue, senza giunzioni e fughe, a pavimento o pareti. Tra queste, il micro cemento, un rivestimento bi-componente (cementizio-polimerico) che ha uno spessore di soli 3 mm e si può applicare su diversi supporti preesistenti, come per esempio il calcestruzzo, la ceramica o il legno.

Disponibile in differenti tonalità ed effetti – lucidi, nuvolati o acidificati, con velature e inserti decorativi – si adatta a qualsiasi tipo di ambiente e stile, anche se valorizza al massimo arredi moderni e oggetti di design, enfatizzando stili minimalisti. L’intensità e la tonalità del colore variano in base alla quantità di prodotto diluita nel polimero e dal tipo (bianco o grigio) utilizzato.

Molto resistente alle sollecitazioni climatiche e all’usura, il micro cemento è facile da pulire e veloce da realizzare e ha una resa perfetta anche su pavimenti radianti. È un materiale molto flessibile e duttile che può essere impiegato sia in orizzontale sia in verticale, come su pareti in cartongesso o in muratura, scale, bagni e box doccia. Il rivestimento assicura adesione a pressoché qualsiasi tipo di supporto (previa specifica preparazione), resistenza al calpestio anche intenso e protezione dalla penetrazione dell’acqua. Resistente ai raggi Uv e alle sollecitazioni climatiche, ha un basso impatto ambientale, poiché è formulato a base acqua.

images

Potete scegliere se rivestire sia le pareti e il pavimento del vostro box doccia oppure solo una parte. Anche il micro cemento si declina in diversi colorazioni e cromature, quindi potete scegliere la tonalità che più vi piace al fine di abbinarla all’arredo presente.

I pannelli stratificati vi permettono di risparmiare tempo perché li potete acquistare già pronti, scegliendo le misure che fanno al caso vostro. Placche di grande formato sono sicuramente più facili da applicare e si trasformano in una scelta più vantaggiosa rispetto alle piastrelle. Questi pannelli possono essere tranquillamente applicati al pavimento e alle pareti.

Il risultato, anche in base alla colorazione scelta, imita l’applicazione della pietra e l’effetto decorativo del micro cemento, anche per i pannelli trovate una vasta scelta di finiture per rivestire pensando anche all’eleganza del vostro arredo bagno. Il sistema di posa è semplice e intuitivo.

Il micro cemento è, quindi, un rivestimento utilizzabile per realizzare pavimentazioni senza dover rimuovere il supporto già esistente. Poiché consente di ottenere superfici continue senza giunture, è ideale anche per impieghi diversi come rivestimenti a parete.

Regalatevi il rituale dell’hammam nel vostro bagno

Vorreste ristrutturare il vostro bagno per crearvi un vero e proprio centro benessere ma non trovate l’ispirazione giusta? Avete voglia di uscire dai soliti canoni di arredo-bagno ma non sapete che stile scegliere? Se per voi l’ambiente-bagno è sinonimo di benessere, relax e magia, seguite i nostri suggerimenti per trasformare la vostra sala da bagno in un autentico hammam!

In un ambiente umido e denso di esalazioni profumate le parole si mischiano alle risate, al rumore dell’acqua che scorre e a quello sordo dei secchi di metallo contro le panche di marmo. Una pratica che viene da lontano e che affascina migliaia di persone di cultura diversa. Arriva dai Paesi Mediorientali ma affonda le sue radici nell’antico mondo greco-romano, si chiama hammam meglio conosciuto come bagno turco.

È il luogo di elezione delle donne e degli uomini arabi che ricreano i propri rituali igienici, estetici, terapeutici ma soprattutto sociali. Nel rituale del hammam bellezza e benessere, cura del corpo e relax della mente si mescolano.

images (3)

Come nei più antichi hammam mediorientali e magrebini, anche voi, presto, avrete la possibilità di recarvi nel vostro bagno turco personale per vivere il rituale del hammam e così ritrovare la gioia di dedicarsi del tempo.

Varcandone la soglia entrerete in una nuova dimensione, accolti da un ambiente di gusto completamente orientale, dove sofà, tappeti berberi, arazzi uzbeki, tavolini in ferro battuto e zelij comporranno questa magica oasi di relax e benessere. E dove potrete godere dei benefici del hammam.

Perché l’obiettivo del vostro arredo bagno orientale è quello di creare un percorso di benessere al fine di farvi rilassare sia con il corpo che con la mente. Abbandonato l’orologio e dimenticato lo stress, ci si assicura una quiete assoluta, tante coccole e il relax più completo.

Per questo motivo è necessario disporre di almeno un paio d’ore di tempo per godere pienamente del vostro nuovo ambiente-bagno stile hammam.

Continuate la vostra lettura per scoprire quali elementi cercare e come strutturare un ambiente-bagno con le caratteristiche peculiari dell’hammam! Un angolo d’oriente dove potrete regalarvi e regalare momenti di benessere indimenticabili.

Sicuramente occorre valutare bene lo spazio a vostra disposizione ed affidarvi ad un’azienda specializzata nella produzione di saune e bagni turchi.

Lo spazio a vostra disposizione deve, chiaramente essere sfruttato al meglio, per regalarvi un piccolo centro benessere fra le pareti domestiche. Quali sono le dimensioni di cui dispongo? Proseguite, quindi, con la scelta delle misure che fanno al caso vostro e, pensando al numero di persone che usufruiranno dell’hammam, per valutare con oculatezza tutti gli elementi che andranno a comporre un bagno turco declinato non solo a ragioni funzionali, ma anche al gusto estetico e alle scelto d’arredo nel resto dell’abitazione.

Valutate, quindi il numero di sedute, di porte e le vetrate, le fonti ma anche il pannello di diffusione e il generatore di vapore, con dovizia di dettagli. Così conoscerete il ventaglio di  che più fa al caso vostro!

Anche se le dimensioni della vostra doccia sono contenute, grazie a un’oculata ottimizzazione, potrete godere di tutti i benefici di un hammam attrezzato e rifinito con dettagli e accessori.

images (2)

Una caratteristica dell’hammam è la presenza del vapore, quindi occorre conoscere le innumerevoli soluzioni presenti sul mercato per strutturare una personale area relax, coincidente con la scelta della tecnologia di diffusione del vapore. Dopo un’accurata ricerca orientata verso le più performanti soluzioni tecnologiche potrete scegliere tra differenziate modalità di diffusione del vapore.

A questo proposito un’azienda Made in Italy e leader nella creazione di spazi con bagni turchi, la Effegibi ha pensato di sperimentare e proporre alla propria clientela tre soluzioni diverse per ottenere vapore in tutta sicurezza. Scopriamole qui di seguito!

Si tratta di tre prodotti che non si limitano a uno scarso ingombro, ma che possono essere considerati veri e propri gioielli d’arredo, semplici da utilizzare eppur segnati da un’evidente ricerca estetica.

Touch&Steam è un oggetto di design completo di generatore di vapore, che consente di monitorare e azionare il tuo bagno turco con semplici e funzionali comandi touch screen. Touch&Steam si presenta come una lastra di vetro di design completo di generatore di vapore, all’interno del quale è contenuta la massima tecnologia esistente nel campo della produzione del vapore. I comandi touch screen, rendono semplice ed intuitivo l’utilizzo del bagno turco. Con Touch&Steam, di serie si possono avere cromoterapia, circolazione di aria riscaldata, diffusione forzata del vapore e predisposizione per audio diffusione.

Nuvola Touch è un generatore dotato anch’esso di un dispositivo di controllo touch screen, caratterizzato da un forte risparmio energetico. La sobria e discreta presenza del dispositivo permettono l’installazione a vista o, se preferite all’interno di un vano tecnico.

download

Omniasteam Touch, facile da installare, è disponibile in più di una versione e diffonde il vapore grazie alla semplice installazione di una porta declinata in più di un range di potenza.

Evitare le dispersioni di calore per garantirti la massima efficienza del vostro hammam è così semplice grazie ai kit di coibentazione per bagni turchi studiati da Effegibi!  I generatori di vapore proposti non si limitano solo a contenere lo spazio ma, grazie anche alla loro interfaccia accattivante, sono veri e propri elementi estetici.

Attualizzando il messaggio di Sherazade, l’indimenticabile protagonista delle Mille e una notte “una casa non è completa se non ha il suo bagno turco”…

Per un ambiente bagno che profuma d’oriente: ecco lo stile nipponico!

Lo stile d’arredo del vostro ambiente-bagno non vi soddisfa più? Avete voglia di sperimentare nuove idee d’arredo-bagno originali e ingegnose? Pensate ad un tocco orientale per creare un’atmosfera diversa? Seguite i nostri consigli per arredare con fantasioso stile nipponico il vostro ambiente-bagno all’insegna del relax!

In casa si trascorre gran parte del tempo, ed è normale che spesso si senta l’esigenza di rinnovare lo stile d’arredo di qualche ambiente.

Se la vostra intenzione è quella di trasformare il vostro ambiente-bagno in una stanza particolarmente rilassante, lo stile giapponese è proprio la scelta-design che fa al caso vostro! Per arredare seguendo le caratteristiche dello stile nipponico, ogni elemento deve contribuire a raggiungere questo scopo: dallo spazio alla disposizione interna dei mobili, passando per l’uso dei colori e dei materiali.

images (1)

Questi suggerimenti, nello specifico, vogliono fornirvi degli utili consigli su come arredare il bagno, una stanza particolarmente adatta alle volontà distensive dello stile nipponico. Lo stile giapponese mescola tradizioni e filosofie orientali. Lo scopo principale è riuscire a ricreare un atmosfera Zen, calmante e rasserenante. L’arredamento minimal è molto diffuso in Occidente, ma è in realtà una caratteristica orientale.

Il processo di sottrazione degli elementi che non siano funzionali è la base su cui partire. Per il bagno valgono le regole che delineano le altre stanze, le differenze sono imposte dalla peculiarità del luogo. Per quanto riguarda il materiale, impiegate quindi il legno e il bambù ma anche il metallo (che crea un piacevole contrasto) ma disponete pochissimi mobili. Fissate soprattutto appendi asciugamani, poco ingombranti ed essenziali.

Sistemate un lavandino in ceramica bianca o graniglia smaltata in finto legno, meglio se al centro dell’unico ripiano da sistemare nella stanza, dello stesso materiale e colore. Disponete il box doccia il più possibile nascosto (in un angolo e riprendendo i colori della parete), questo elemento è in realtà una forzatura occidentale. I giapponesi non lo usano, si siedono su uno sgabellino e si insapono e si sciacquano con l’acqua di un catino, sistemato ai loro piedi.

Solo successivamente, e già lavati, si immergono in una vasca da bagno, più che altro per rilassarsi (e non usano più il sapone). È la vasca da bagno, l’elemento principe, quindi, la parte essenziale di un bagno in stile nipponico. Ma anche i colori contribuiscono in maniera determinante alla creazione di un ambiente Zen: il bianco, il grigio, l’azzurro e il verde sono i più importanti perché richiamano l’acqua, l’elemento simbolo di questa stanza. Mentre è meglio evitare il rosso, l’arancione e il giallo, colori che invece evocano il fuoco, l’elemento opposto.

Lo stile Zen giapponese si intreccia spesso al Feng Shui cinese, essendo entrambi concentrati sulla ricerca di un equilibrio naturale, di un benessere fisico e mentale.  Per questo gli elementi diversi non devono mai venire a contatto (come nell’esempio precedente dell’acqua e del fuoco), è importante stabilire le giuste energie all’interno d’ogni stanza.

images (2)

Gli specchi devono essere pochi e mai uno di fronte all’altro: secondo la cultura orientale, possono infatti creare riflessi di energia pericolosi per il nostro equilibrio.  Sono inoltre pochissimi gli elementi decorativi da sistemare. Potete disporre alcuni vasi con dei fiori freschi o appendere quadri che rappresentino luoghi naturali, e che possano trasmettere energia vitale..

Spesso, un bagno rilassante è sufficiente per ricaricare le “batterie” per il giorno. Lo stile giapponese è una scelta adatta per bagni perché utilizza un sacco di elementi e materiali naturali.

Un bagno in stile giapponese è moderno e minimalista, il che significa che non si trovano pezzi molto diversi di mobili e accessori. Di conseguenza, si dispone di un ampio bagno,  per aiutarvi a rilassarvi.

Se il bagno è dotato di doccia o vasca da bagno indipendente, questo spazio è considerato intimo e, il più delle volte, saranno circondati / protetti da pannelli di legno e porte scorrevoli, il legno, in combinazione con le finestre vetro opaco per una tranquilla, romantica. La cromatica è importante anche in stile giapponese ed è caratterizzata da colori neutri e terrosi che si mescolano bene visivamente.

E’ importante che i complementi d’arredo scelti per il vostro ambiente bagno siano semplici e sobri, caratterizzati da ampie superfici e mobili bassi in altezza, meglio se in legno. Niente mattonelle o piastrelle, un ambiente-bagno in stile giapponese deve essere rivestito dal tatami, la pavimentazione tradizionale composta da paglia di riso intrecciata e rivestita il giunco.

Componenti del bagno: sanitari & co

I componenti del bagno come toilette, vasca da bagno, doccia, lavabo, ecc, sono accessori imprescindibili di cui si compone il vostro bagno. Il mercato attuale offre una grande varietà di modelli, ma prima di scegliere il componente che fa al caso vostro, è necessario conoscere alcuni standard da applicare.

Vediamo, nel dettaglio, le caratteristiche tecniche di ciascun componente affinché la vostra scelta ricada sul modello e l’accessorio giusto!

WC

Il serbatoio della toilette è alto circa 15cm.A seconda della scelta della sede, l’altezza della seduta è leggermente variabile. L’altezza delle vasche varia infatti dai 30cm ai 39cm. La larghezza del serbatoio normale è di circa 21cm, ma ci sono nuovi modelli compatti che possono presentarsi di circa 15cm di larghezza. Per quanto riguarda la profondità, i modelli bassi misurano circa 26 cm.

images (6)

Quindi occorre riservare allo spazio dedicato al WC, idealmente circa 36 cm; calcolando una distanza di almeno 30 cm di fronte ad esso. Si noti che è difficile e, talvolta impossibile, modificare la posizione della toilette durante una ristrutturazione.

La direzione dei travetti della casa e l’ubicazione dello scarico sono i vincoli principali. È prudente mantenere la posizione originale nella nuova configurazione del vostro bagno.

Vasca da Bagno e doccia

Troviamo il mercato delle Vasche sempre di dimensioni più varie e articolate. La più piccola va dai 30cm x 60 cm, mentre le più grandi, dai 42cm x 72cm. Fornire uno spazio di almeno 30 cm per inserire e posizionare le valvole ed essere facilmente in grado di guadagnare una collocazione ottimale all’interno dell’ambiente-bagno.

Inoltre,è possibile interscambiare  la vasca ad uno spazio da doccia, e, viceversa o unire le due soluzioni e ricavarne così, uno spazio articolato vasca / doccia.

Il vostro arredamento non è più limitato ad una scelta univoca ma si presta a più soluzioni per venire incontro alle esigenze di tutti i fruitori.

Alcuni fortunati hanno un ampio ambiente-bagno che può ospitare sia una doccia sia una vasca da bagno.

Per comodità, si noti che la doccia,le cui dimensioni interessanti non deve essere inferiore ai 42cm x 30cm. Chiaramente, se lo spazio è limitato, optate per la vasca o la doccia.

Mobile e lavabo

Vari modelli di Mobili Bagno Moderni sono disponibili nella misura desiderata. Le dimensioni dei mobili bagno moderni variano dai 40cm ai 220 cm. Le misure differiscono anche in base allo spazio a vostra disposizione per la collocazione di un mobile-lavabo.

Generalmente, un mobile da bagno va montato ad un altezza del bordo lavabo di cm 85/87 da terra. Qualora l’utilizzatore sia di alta statura, si può prevedere il montaggio a cm 90 da terra, sempre riferito al bordo superiore del lavabo, così come nei casi di utilizzatori a bassa statura si può montare il bagno a cm 80/82 da terra.

download

Lavabi semincasso sono disponibili qui in varie forme geometriche e dimensioni. Da rilevare che le aziende di produzione avevano tolto questa tipologia di prodotto dal mercato forse perché poco richiesta. Ultimamente invece hanno nuovamente investito su questi lavabi e soprattutto puntando sul miglioramento ergonomico e del design. Il termine Lavabi bagno semincasso sta nel fatto che sono installati parzialmente sui piani appoggio.

Lavabi bagno da appoggio in ceramica, rappresentano un’altra valida soluzione per realizzare il bagno in base alle dimensioni. Si installano su piani d’appoggio, per esempio su mensole in legno. Molteplici sono le misure le forme e i colori dei Lavandini per arredare il vostro bagno. Scegliete tra i prezzi sul mercato quello più conveniente a parità di forma spesso i lavabi sono simili.

I lavabi ad angolo o lavandini di forma angolare, sono disponibili sia per essere installati sospesi sul muro o appoggiati su piani o staffe, sono un’ottima soluzione per sfruttare al meglio, o spazio nel bagno o fuori nel terrazzo. Presenti in stile moderno e classico puoi scegliere su diverse misure e prezzi. Si tratta di una categoria di lavandini poco conosciuta e risolve non pochi problemi di spazio.

Se disponete di abbastanza spazio, e volete ottenere il miglior confort nel Bagno, sicuramente la soluzione migliore è acquistare i Lavabi Bagno Grandi a Doppio o singolo bacino di contenimento dell’acqua. Normalmente essi sono Lavabi di Grandi dimensioni con doppio bacino indipendente o ad unica vasca. Possono essere installati sia su piano d’appoggio che incassati o in alternativi, sospesi, cioè appesi su muro. Disponibili a un foro rubinetto o doppio foro. Essi si possono avere in varie Dimensioni e forme, normalmente rettangolari.

Lavabi bagno per bagni piccoli o stretti di dimensioni ridotte per sfruttare al meglio lo spazio e arredare il bagno con gusto.

Potete trovare lavabi piccolissimi da inserire in uffici, in bagni piccoli, in un sottoscala ecc. Molti clienti richiedono questi lavabi per asili nido che installandoli in serie hanno creato un angolo piuttosto piacevole. Altri cercano lavabi stretti la larghi per sopperire comunque alla ridotta profondità, ne abbiamo stretti fino a 30 cm, andare oltre meglio appenderci un quadro nel bagno!

Ma cosa si intende per piccolo? È tutto relativo alla grandezza reale del bagno: spesso si hanno bagni stretti ed è difficoltoso mettere tutto in armonia per ricavare lo spazio necessario a fruire i servizi in modo confortevole.

Lavabi bagno appoggiati su colonna in ceramica sono i primi lavabi ad essere stati introdotti nel mondo del bagno. Ancora oggi esistono e sono tuttora utilizzati. Con il nuovo design potete migliorare molto il vostro bagno utilizzando per esempio i lavabi bagno da appoggio e scegliendo tra le molteplici forme a disposizione grazie all’estro dei designer del bagno.

images (1)

Lavabi consolle dalle grandi dimensioni, classici e moderni. Sono disponibili con un bacino o due bacini separati, Sospesi o installazione appoggio. Solitamente questi lavabi sono da incassare su mobili bagno ma anche sospesi fissati su muro.

I Lavabi ad incasso sono Lavabi che vengono incassati su piani d’appoggio appositamente forati. I piani per incassare un lavabo sono di diversi materiali, dal legno a marmo, al corian e altro, su questo non avete limiti. Potete anche farvi realizzare un mobile e dunque incassare il lavabo.

Questa modalità è molto utilizzata perché il lavabo incassato sul mobile fa il suo bell’effetto. Sono disponibili in varie forme, dimensioni e prezzi. Inoltre sono prodotti molto ricercati, perché incassati sul piano hanno meno preponderanza ceramica, infatti si nota solo la parte ceramiche sul piano e questo permette di risaltare anche il piano d’appoggio, donando cosi un buon equilibrio al tutto.

I lavabi bagno con istallazione sospesa hanno la doppia funzione di essere installati sia come lavabi sospesi che come lavabi appoggio. La caratteristica fondamentale sta nel fatto che non necessitano di mobili o piani d’appoggio. Si consiglia di abbinare, un sifone arredo migliorando l’estetica se lo stesso è a vista.

Infine i Lavabi Sottopiano in ceramica sono lavabi ad installazione sotto il piano di appoggio e i Lavabi bagno Centrostanza o meglio chiamati come lavabi Freestanding. Sono lavabi di nuova realizzazione a conferma che il settore bagno investe molto in fatto di innovazione e design. Si possono installare dunque nel centro della stanza creando un effetto unico.

Ponte Giulio: la vostra vasca da bagno con porta funzionale

Entrare nella vasca è diventato un problema? Riconoscete di aver difficoltà a muovervi ed ogni volta che vorreste fare un bagno avete paura di cadere?

Abbandonarvi ad un bel bagno caldo è il momento della giornata più rilassante che deve essere vissuto a pieno con serenità e piacere, non deve trasformarsi in un momento di tensione e di pericolo. Per ovviare a questo scomodo inconveniente e ritornare a pensare al bagno caldo come ad un istante da vivere nel più totale relax vi consigliamo, qui di seguito, delle comode soluzioni design per una fruizione in completa sicurezza del vostro bagno.

Grazie agli eleganti e funzionali modelli di vasca da bagno presentati dall’azienda Ponte Giulio, la struttura della vostra vasca si trasformerà totalmente, ottimizzandone la sua fruibilità.

Si tratta, infatti, di un modello di vasca in cui è stato inserito un pratico sportello che vi permetterà di entrare comodamente nella vostra vasca in tutta semplicità e sicurezza, evitando rovinose cadute o di scivolare durante lo scavalcamento abituale che le vasche tradizionali richiedono. Questa soluzione va incontro, soprattutto, a fruitori che presentano particolari condizioni fisiche mobilità come nel caso di anziani e disabili.

Il piacere di un bagno tonificante e rilassante come anche la più semplice operazione di igiene quotidiana diventano, grazie all’utilizzo di vasche anziani e vasche disabili con porta, semplici, naturali in assoluta sicurezza e autonomia. Anche a chi le condizioni fisiche non lo permettono la vasca garantirà intimità e confort. Tutte le vasche sono pensate per limitare al minimo i controlli e le manutenzioni offrendo per contro molteplici possibilità di personalizzazione.

Tutto questo per soddisfare ogni tipo di necessità sia essa legata all’ambiente ove verrà installata, spesso con poco spazio, ma anche alle condizioni fisiche e di salute dell’utilizzatore finale. La vasca ad accesso facilitato semplifica la vita a chi la utilizza, che spesso la usa come doccia, ma anche a chi lo assiste.

Tutte le vasche con porta Ponte Giulio sono rigorosamente Made in Italy sia nei componenti sia nelle lavorazioni. L’azienda propone numerose tipologie di vasche bagno disabili ed anziani. Grazie a gradini bassissimi, porte che si aprono verso l’esterno o l’interno, seggiolini ergonomici, maniglioni di sostegno e piani anti-sdrucciolo queste vasche rappresentano un vero e proprio ausilio per disabili ed anziani, mantenendo comunque intatte le caratteristiche di qualità e design. Inoltre, le vasche con porta realizzate da Ponte Giulio presentano, a scelta del cliente, un’apertura verso l’interno oppure verso l’esterno.

                                                   thumb (1)            thumb

Ma scopriamo insieme i vantaggi che questi eleganti modelli di vasche firmate Ponte Giulio apportano nel vostro bagno e alla vostra vita quotidiana.

L’assenza di elementi sporgenti, grazie all’apertura verso l’interno, e la larghezza di cm 75 permettono alla vasca il passaggio nei corridoi e nelle porte senza difficoltà non sacrificando spazio ad altri sanitari ed accessori bagno.

Uscire ed entrare nella vasca è semplice. L’ampia area disponibile nel piano antiscivolo e la seduta funzionale e spaziosa elimina infatti ogni difficoltà, anche con lo sportello aperto.

L’entrata avviene attraverso movimenti naturali e semplici, pure in presenza di eventuali difficoltà motorie. Per facilitare l’alzata dalla vasca, Ponte Giulio ha previsto anche l’inserimento di un maniglione supplementare, pensato appositamente per i bagni anziani e disabili, che agevola il movimento.

                                                         vasca_apertura_ponte_giulio_int               vasca_apertura_ponte_giulio_est

Le vasche sono realizzate in vetroresina bianca e possono anche essere corredate da un miscelatore meccanico con deviatore per erogazione, bocca di riempimento o per telefono doccia con flessibile.

La vasca anziani e disabili Ponte Giulio viene fornita completa di pannello frontale e laterale destro o sinistro a seconda delle richiesta dell’ordine.

La vasca è dotata di un sistema d’apertura facilitato con leva a comando meccanico. La porta della vasca è inoltre ampia e l’accesso comodo.

Le vasche per anziani e disabili di Ponte Giulio offrono al loro interno un ampio spazio che permette di entrare in piedi ma anche sedendosi sul bordo o addirittura trasferendosi da altra seduta.
In pratica è possibile sfruttare il vano in tutta la sua ampiezza in totale sicurezza e in completo relax.

Lo sportello della vasca, inoltre, particolarmente grande, permette di acquistare gran parte dello spazio di appoggio. Usare la vasca anziani, così come la vasca disabili, è molto semplice. Dopo essersi seduti è sufficiente ruotare le gambe, utilizzando anche il valido sostegno costituito dall’ausilio posizionato all’interno della vasca stessa. L’uso della doccia disabili, anche in posizione eretta, è reso sicuro e confortevole grazie alla maniglia reggi doccia ed allo spazio ampio del piano antiscivolo di cui è provvista la vasca nel piano d’appoggio.

Questi sono i vantaggi a cui andrete incontro al momento dell’acquisto di una vasca da bagno Ponte Giulio! La soluzione con cui sono realizzate le vasche ad apertura laterale dell’azienda, è particolarmente indicata per rendere più facile l’operazione proprio di apertura e chiusura della vasca da parte di un operatore nel caso in cui si tratti di un anziano o una persona con difficoltà motorie.

Ponte Giulio semplifica il vostro piacere di relax in tutta sicurezza!

Hansgrohe e il suo Shower Tablet. Getto d’acqua? Tutto sotto controllo!

Vi presentiamo una panoramica completa del termostatico esterno e interno per doccia e per vasca, ShowerTablet Select 300, progettato da Hansgrohe.

Gli Studi antropologici dimostrano che esistono diversi tipi di doccia

In uno studio portato avanti da diversi antropologi sul sistema-doccia e,  soprattutto, nel proprio laboratorio di ricerca getti, Hansgrohe ha scoperto che i clienti hanno idee diverse circa il modo di godersi la doccia. Queste opinioni così differenti, che corrispondono ad altrettante esigenze personali diversificate, è stato sistematizzato e tradotto in vari tipi di getto che asseconda le più svariate necessità. Grazie a queste conoscenze Hansgrohe è capace di consigliare ad ogni cliente i propri prodotti doccia, adattandoli alle specifiche esigenze di ciascuno.

ShowerTablet Select 300: la nuova generazione di termostatici

La nuova generazione di termostatici ideati da Hansgrohe controlla l’acqua con un semplice tasto e offre un’ampia superficie d’appoggio, funzionale, per montaggio esterno provvisto di pulsante. Hansgrohe applica la sua innovativa tecnologia, aggiungendo dei pulsanti al suo termostatico per montaggio esterno. L’idea che pone quest’azienda alla base del progetto è davvero semplice. Si tratta, infatti di un termostatico sul quale basta premere le manopole (anziché ruotarle) e il suo utilizzo diviene più facile e funzionale. Questo ulteriore comfort non rappresenta solo un vantaggio per i bambini ma anche per gli anziani e i disabili. È un sistema comodo e intuitivo, che piace a tutti, proprio perché è molto semplice.

                                           download (3)           download (1)

Comandi intuitivi: la semplicità alla base del controllo

Tutti gli elementi di comando del ShowerTablet Select 300 sono collocati comodamente sul lato anteriore. Grandi simboli e composizione colorata semplificano ulteriormente la gestione dell’apparecchio. La temperatura desiderata viene scelta dal fruitore e controllata grazie ai pulsanti posizionati sul davanti per mezzo della manopola di regolazione ergonomica. Con il ripiano in vetro largo 300 millimetri il termostatico multifunzione dispone di un ampio spazio per riporre comodamente tutto il necessario da doccia. Inoltre, lo ShowerTablet Select 300  è adattabile a tutti i set doccia presenti sul mercato.

                           download (4)              images

Montaggio semplice e veloce: più comfort per lo specialista

Il nuovo ShowerTablet Select non è solo comodo per i suoi fruitori, lo è anche per gli specialisti che entreranno a casa vostra per montare l’apparecchio. Può essere installato in modo rapido e sicuro perché è facilmente adattabile ai raccordi d’acqua già esistenti a casa vostra,  si risparmia tempo prezioso grazie al montaggio tramite il collegamento a spina, si evitano graffiature sul corpo, perché il collegamento a vite avviene attraverso il fondo del corpo, quindi l’accesso è facilitato per la manutenzione di cartuccia, filtro e valvole antiriflusso.

Con il sistema Select accedere al tuo getto preferito adesso è più pratico anche per il termostatico esterno ShowerTablet 300.  Il nuovo pulsante per l’attivazione della doccia non è l’unico a trovarsi, con accessibilità diretta, sul lato anteriore, ma vi compaiono anche tutti gli elementi di comando, fra i quali l’ergonomica manopola per l’esatta regolazione della temperatura. In tal modo il funzionamento è talmente intuitivo che potrete abbandonarvi completamente al piacere della doccia. Il pratico ripiano di appoggio rende superflua l’applicazione di una mensola.

Adesso tocca a voi scegliere: vasca o doccia?

Il set esterno ShowerTablet Select 300 lascia a voi la scelta: desiderate godervi il puro piacere della doccia nella vasca oppure sotto la doccia? Non importa cosa deciderete di fare, una cosa è comunque sicura: la funzione del termostatico è quella di mantenere sempre costante la temperatura dell’acqua e di prevenire sgradevoli choc termici. Tra l’altro non va assolutamente dimenticato che in caso di ristrutturazioni, il termostatico si adatta agli attacchi dell’acqua già predisposti, pertanto si monta velocemente e facilmente, senza dover demolire parte del muro. A vostra discrezione potrete abbinare al ShowerTablet 300 i set doccia Hansgrohe con asta e doccetta.

Adesso tutto è pronto per godervi un meraviglioso e sicuro momento di piacere sotto la doccia.

Un bagno di luce: la cromoterapia a casa vostra

Diversi studi antropologici confermano che i colori influiscono abbondantemente sullo stato d’animo dell’uomo. Perché non creare, allora, nel vostro bagno un ambiente accogliente e di completo relax, magari installando un sistema di illuminazione cromo-terapeutico?

L’ideale sarebbe pensare di realizzare un angolo luminoso e colorato nella vostra vasca idromassaggio o nella vostra cabina doccia enfatizzando l’aspetto relax legato al momento in cui vorrete approfittare di un bel bagno caldo e rilassante

images    images (6)  images (5)

La cromoterapia sfrutta il fenomeno della trasformazione della luce in colore. Quando quest’ultima incontra una superficie, il piano trattiene tutti i colori tranne uno; ed è, appunto quest’ultimo, non assorbito e riflesso, che viene percepito dai nostri occhi. Così come avvertiamo sulla pelle la sensazione di caldo e di freddo, allo stesso modo, percepiamo i colori attraverso il sistema nervoso che porta alla nostra mente le sensazioni che questi colori riflessi trasmettono. A ciascun colore noi assimiliamo una sensazione, un’emozione, uno stato d’animo.

Questo passaggio permette il raggiungimento di un momento di benessere psico-fisico e di uno stato di relax a tutto tondo, sia per il corpo che per la nostra mente.

Nel corso degli anni, diverse aziende italiane ed internazionali hanno sviluppato e perfezionato, nello specifico, degli accessori da bagno che combinano colori, luce ed acqua, presentando linee davvero originali che uniscono materiali di qualità, e proposte alla portata di tutti. A questo proposito vi consigliamo di consultare i cataloghi di Scavolini Bathrooms , Fantini, Hansgrohe, Villeroy & Boch, Duravit, Albatros, Roca e Hafro… al fine di valutare le collezioni e le proposte che più fanno al caso vostro.

download   images (7) images (2)

Regalatevi la possibilità di immergervi in un bagno di colori, che vi dona piacere ed armonia, il tutto nella massima sicurezza, grazie al rivoluzionario sistema a led luminosi che garantisce la massima efficienza e durata nel tempo. Le collezioni e le proposte cromo-rilassanti si adattano a tutte le tipologie di ambienti, dalla vasca idromassaggio, alla cabina doccia, al bagno turco fino a realizzare aree relax per centri benessere.

Ciascun azienda presenta diversi programmi del cosiddetto “bagno di luce”, assecondando anche i desideri dei clienti più esigenti. Attraverso un piccolo schermo e/o telecomando a sensori, potrete scegliere il ciclo e/o programma che più vi aggrada, ogni giorno. È possibile spaziare dal semplice bagno tonificante, con una lenta successioni di colori caldi dal giallo al rosso che contribuiscono a dare energia e vitalità, per terminare con il verde, il colore della natura; al programma relax ( un ciclo inizia con il colore blu, rilassante per continuare e sfumare fino ad arrivare al verde, il colore neutro per eccellenza), a quello energetico ( che presenta una successione decisa di colori rosso/giallo evocano un senso di benessere e vigore, seguiti dal verde e il bianco i colori terapeutici e per antonomasia che danno un senso di equilibrio).

images (4)      images (3)    download (1)  images (1)

Se cercate rigenerazione, rilassamento e armonia nel vostro bagno, questa è l’occasione giusta per rivolgersi a dei professionisti del settore al fine di abbandonarvi ad un bagno di colore onirico di piacere, in tutte le sue più svariate sfumature cromatiche.

TDA: i migliori box e sistemi per doccia

Quando si cerca qualcosa per il proprio bagno, è importante optare per un leader nel settore bagno, e noi di MvCeramiche siamo qui per consigliarti sempre la scelta migliore. In questo caso parliamo di TDA che fornisce i migliori box e sistemi doccia, per donare alla clientela sempre un maggiore senso di relax ogni giorno.

TDA

TDA è nata nel 1987 e adesso è molto più di quello che gli stessi fondatori si aspettavano. È un punto di riferimento di livello internazionale, che vanta di un portentoso successo per i suoi articoli e prodotti versatili, dinamici ed in costante evoluzione.

Infatti ogni realizzazione è preceduta da una regolare ricerca nei confronti delle tendenze, della tecnologia e delle richieste del settore di mercato, nonché della clientela anche più esigente.

TDA propone box e sistemi doccia di alta qualità e con numerose caratteristiche inconfondibili, prodotti in serie o anche su misura. Ogni linee proposta dall’azienda è moderna, di alta qualità, di alto valore per quanto riguarda il design, ed è inoltre all’avanguardia, pratica e funzionale. Ma ovviamente non viene mai dimenticata la prima caratteristica che tutti i prodotti di questo settore dovrebbero avere: dopo la sicurezza, anche la capacità di donare un forte relax.

Esistono varie categorie in cui è possibile indirizzare la propria scelta tra i prodotti presenti nel catalogo di TDA: inox, maxi, angoli, porte, fissi, curvi, vasche, piatti doccia, e molte altre. Una delle collezioni più recenti e molto apprezzate è Life collection, che ovviamente comporta una riproduzione della filosofia aziendale, mescolata ad un fantastico design tecnologico che permette ogni cliente di avere relax e stile nel proprio bagno.

Anche Scroll di TDA, è una linea da non sottovalutare, che si è guadagnata moltissimo successo fin da subito. Come sempre, si tratta di articoli funzionali e che si pongono in ogni bagno come protagonisti. La cabina della doccia è costituita da un trasparente cristallo e da un metallo scintillante.

Solitamente, i sistemi doccia proposti da TDA sono dotati di una apertura scorrevole o da porte, e sono in prevalenza prodotte in acciaio inox. Questo li rende belli ma anche solidi, leggeri e stabili,indipendentemente dal tipo di pavimentazione. Ogni articolo di questa azienda si immerge completamente in ogni bagno, presentando una soluzione per molti e diversi tipi di clientela con età e gusti diversi.

TDA è quindi una delle migliori scelte che si possano fare per arredare il proprio bagno all’insegna del design, della sicurezza, della resistenza e dello stile. Si parla di un marchio che ha un successo internazionale che conquista la sua clientela costantemente e con idee sempre nuove.

Nel catalogo dell’azienda potrai trovare numerosi box e sistemi doccia che potranno fare al caso tuo e sembrare fatti appositamente per il tuo bagno.

Le soluzioni sono molte e, per qualsiasi informazione o dubbio, il servizio clienti di MvCeramiche potrà aiutarti ed indirizzarti verso la migliore soluzione. Inizia il tuo viaggio nel mondo TDA partendo dalla pagina che il nostro sito ha creato per questo marchio. Sicuramente anche il tuo bagno rimarrà soddisfatto!

I nuovi box doccia di Lacus

Hai un bagno nuovo da riempire o un vecchio bagno da rimodernare e ristrutturare? Allora il consiglio di oggi è quello di affidarti a Lacus. Questa azienda, famosa e affidabile, sarà in grado di offrirti dei box doccia magnifici presentandoti le ultime novità e facendoti immaginare quali potranno essere le prossime. Pronto per fare la scelta giusta ed a scoprire cosa può offrirti questo marchio?

Il bagno è uno dei luoghi più importanti di un’abitazione. Sostanzialmente ognuno di noi ha bisogno di un po’ di relax durante la propria giornata, non è vero? Soprattutto la sera, dopo il lavoro, abbiamo bisogno di rilassarci e spesso l’acqua può essere un toccasana per lavare via lo stress ed i pensieri negativi della giornata. Spesso però serve anche a ridare vigore al nostro corpo per riprendersi dalla quotidianità ed uscire per tuffarsi nella movida della propria città. Queste sono le idee su cui si basano i principi aziendali.

Quest’azienda propone un bagno diverso con dei box doccia che non solo trasmettono rilassamento e tranquillità, ma anche funzionalità, affidabilità e molto di più.

I materiali usati per la realizzazione degli articoli firmati da questo marchio sono estremamente di qualità ed hanno un ottimo potenziale in quanto a resistenza. Inoltre hanno delle caratteristiche tecniche molto particolari che permettono ad ogni cliente di dire: “Sì, questa è il bagno che vorrei!”.

Gli anni di esperienza dell’azienda, hanno permesso al proprio staff di migliorarsi sempre di più seguendo costantemente ogni passo della tecnologia, senza deludere mai la propria clientela. Generalmente, i box doccia Lacus, soddisfano ogni preferenza ed esigenza, anche in quanto a spazio.

Ultimamente, l’azienda ha proposto dei nuovi modelli come “LASP”, che è sostanzialmente un sistema modulare munito di ante scorrevoli. Il materiale più usato è il cristallo temperato trasparente, satinato e piumato con profili cromo lucidi (oppure bianchi). In altre occasioni, gli esperti di Lacus, hanno optato anche per la chiusura magnetica delle ante e molte altre tipologie di chiusure.

L’azienda sarà insomma in grado di adeguare il tuo bagno ai tuoi desideri di relax in qualunque modo tu li veda, con la certezza che dopo non dovrai asciugare tutto il pavimento invece di fare quello che preferisci!

Se pensi che sia quello di cui hai bisogno, non ti resta che collegarti al sito ufficiale e visionare tutto ciò che l’azienda propone, soddisfacendoti e creando non solo il tuo angolo doccia, ma anche organizzando i tuoi open space, dandoti le porte giuste, i ricambi, i soffioni, i semplici piatti doccia ed anche specchiere, doccette flessibili, raccordi a muro, miscelatori e tantissimi altri accessori utili… In poche parole: un mondo a parte rinchiuso in un sito che sta aspettando solo che sia tu a decidere quello che potrebbe cambiare il tuo bagno!

Conclusioni?

Lacus può darti box doccia e molto di più! Un’azienda leader nel settore non potrà che soddisfare a pieno anche te ed ogni tua esigenza. Sul sito potrai trovare tutte le schede tecniche e le info di cui hai bisogno. Il rapporto tra qualità e prezzo (e raffinato design), riuscirà sicuramente a stupire anche te!